UNESCOOrganizzazione e attivitàStoriaDecadi e giornateLista patrimoniAttualità








  
Puglia

Il castello di Federico II a Castel del Monte - Castel del Monte, terminato nel 1240, è il più grande ed importante dei castelli che Federico II fece erigere nell’Italia meridionale. Contrariamente alla maggioranza di essi, non ha funzioni difensive: venne costruito su una bassa collina, privo di mura e fossati, attorno a una corte ottagonale si sviluppa un edificio ottagonale rinforzato ad ogni angolo da una torre ottagonale, ed ogni piano è costituito da otto stanze. I capitelli e le chiavi di volta sono ornati da bellissime sculture provenienti da Reims o Noyon. L’opera testimonia la preziosa rievocazione della cultura classica, preludio del Rinascimento, di cui Federico fu eccezionale artefice.

Anno di iscrizione: 1996 - Criteri: C (i) (ii) (iii)
Giustificazione: Il Comitato ha deciso di inserire questo bene sulla base dei criteri (i) (ii) (iii) ritenendo che abbia uno straordinario valore universale per la sua perfezione formale e per l'armoniosa fusione di elementi culturali del nord Europa, del mondo islamico, dell'antichità classica. Castel del Monte è un capolavoro unico di architettura militare medievale, che riflette l'umanesimo del suo fondatore Federico II di Hohenstaufen. La delegazione del Messico ha sottolineato l'importanza del Castello quale punto di riferimento del paesaggio e la necessità di preservarlo.


I Trulli di Alberobello - Alberobello occupa due caratteristici rilievi collinari, un tempo dominati da una fitta foresta di querce, la Sylva Arboris Belli, da cui prende il nome l’abitato. I trulli, notevoli esempi di costruzioni a secco con copertura conica, risalgono ad una tradizione di origini preistoriche ancora in uso in questa regione. Il grigio scuro delle coperture composte di lastre di pietra lasciate a vista contrasta con il candore della parte inferiore cilindrica, offrendo un’immagine molto particolare dell’agglomerato. La zona comprende oltre 1400 trulli, quasi tutti utilizzati ancora come abitazioni, riproponendo la spazialità e la sensazione del suggestivo insediamento.

Anno di iscrizione: 1996 - Criteri: C (iii) (iv) (v)
Giustificazione: Il comitato ha deciso di inserire il luogo sulla base dei criteri culturali (iii) (iv) (v), ritenendo che sia di eccezionale valore universale essendo uno straordinario esempio di forma di costruzione derivante da tecniche preistoriche di costruzione che si è conservata integra e funzionale anche oggi.