UNESCOOrganizzazione e attivitàStoriaDecadi e giornateLista patrimoniAttualità









ATTUALITÀ E NOTIZIE SULL’ATTIVITÀ DELL’UNESCO - Archivio


Il Canada è il primo Stato a ratificare la Convenzione per la Protezione e la Promozione della Diversità nelle Espressioni Culturali

22-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-154)
Il Canada è il primo Stato ad aver ratificato la Convenzione per la Protezione e la Promozione della diversità nelle Espressioni Culturali. La Convenzione è stata adottata lo scorso ottobre da parte della Conferenza Generale dell’UNESCO.

I Paesi in Via di Sviluppo stanno perdendo nel commercio in beni culturali
15-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-153)
Tre Stati, Gran Bretagna, Stati Uniti e Cina, producono il 40 % dei beni culturali in commercio del mondo, secondo i dati relativi al 2002, mentre l’America Latina e l’Africa insieme hanno una percentuale di produzione che si attesta a meno del 4 %, secondo le fonti dell’UNESCO Institute.

Il Presidente del Venezuela Hugo Chavez riceve l’International Prize José Martí per il 2005
14-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-152)
Il Presidente del Venezuela, Hugo Chavez, riceverà l’International José Martí Prize per il 2005, durante una cerimonia che si terrà all’Avana, Cuba, il 28 gennaio. La cerimonia coinciderà con il giorno di nascita nel lontano 1853 di José Martí, l’umanista, scrittore, traduttore, diplomatico ed insegnante cubano, che è conosciuto come il “campione” dell’indipendenza cubana.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del redattore libanese Gebran Tueni
13-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-151)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato un attacco con un auto bomba nella capitale del Libano, Beirut, che ha ucciso quattro persone tra cui Gebran Tueni, l’editore e redattore del giornale libanese An Nahar, ed un fervente attivista del movimento per la libertà di stampa; l’attentato è avvenuto lo scorso lunedì. Mr Tueni era anche membro del Parlamento libanese.

Tredici siti di interesse culturali in Kossovo saranno restaurati dal 2006 al 2007
12-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-150)
Sette monumenti cristiani ortodossi e sei siti islamici posti in Kossovo dovrebbero essere i primi ad essere restaurati nei prossimi due anni, secondo la programmazione della Commissione di Esperti per il Restauro e la Tutela del Patrimonio Culturale in Kossovo. La Commissione si è riunita per la prima volta il 9 dicembre presso la sede dell’UNESCO alla presenza dei rappresentanti della Missione ONU per l’Amministrazione ad Interim del Kossovo (UNIMIK) e del Consiglio d’Europa.

Il Sistema per il Preallarme e per Contenimento delle Conseguenza dello Tsunami: un anno dopo
09-12-2005 - (Media Advisory N°2005-80)
Il Gruppo Intergovernativo di Coordinamento (ICG) per il Sistema di Preallarme e Contenimento delle conseguenze dello Tsunami nell’Oceano Indiano (IOTWAS) si riunirà a Hyderabad in India, dal 14 al 16 dicembre per controllare ed esaminare i nuovi sistemi disponibili e definire le linee direttrici per il lavoro futuro.

Il Direttore Generale ha condannato l’uccisione del giornalista filippino George Benaojan
06-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-149)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’uccisione del giornalista filippino George Banaojan, avvenuta a Talisay, sull’isola di Cebu dell’arcipelago filippino, il primo dicembre scorso. Egli ha altresì esternato la profonda preoccupazione per la crescente violenza alla quale è attualmente esposta la stampa nel Paese.

Conferenza Internazionale sull’istruzione nella ricostruzione in Iraq
12-2005 - (Media Advisory N°2005-79)
Il Ministro della Pubblica Istruzione iracheno, Abdel Falah Hassan Al Sudani, insieme ad altri 40 esperti e regolatori iracheni nel campo dell’istruzione, parteciperanno alla conferenza internazionale sul sistema di istruzione nell’Iraq della ricostruzione: la conferenza avrà luogo presso la sede principale dell’UNESCO l’8 e il 9 dicembre prossimi.

Mantenere un livello più elevato di istruzione superiore
05-12-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-148)
L’UNESCO e l’OECD (Organization for Economic Cooperation and Development) ha delineato le linee guida per la tutela e la promozione degli scambi internazionali, al fine di permettere a studenti provenienti da Paesi con basso livello di istruzione di ricevere la loro istruzione superiore all’estero.

Chiaccherate del 21esimo seconolo: verso una Società della Conoscenza
01-12-2005 - (Media Advisory N°2005-78)
Lo sviluppo della “Società della Conoscenza” sarà il tema principale delle prossime “Chiaccherate del 21esimo secolo”, che vedranno riunite ben quattro personalità di rilievo presso la sede principale dell’UNESCO: Robin Mansell, Souleymane Bachir Diagne, Edgar Morin e Alain Touraine.

High Level Group sottolinea la necessità di una svolta negli sforzi indirizzati al programma Istruzione per Tutti
30-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-147)
Il tasso di crescita delle iscrizioni scolastiche deve quadruplicare nell’Africa sub-sahariana e raddoppiare nell’Asia del Sud se si vuole raggiungere per il 2015 l’ambizioso obiettivo di fornire a tutti i bambini in età scolastica un’istruzione primaria di qualità: queste sono le conclusioni a cui sono addivenuti gli esperti al quinto incontro dell’High Level Group per il programma Istruzione per Tutti (EFA), che ha chiuso il lavori in data odierna presso la sede UNESCO.

La mostra del vignettista francese Plantu è una vetrina per parlare dei diritti umani
29-11-2005 - (Media Advisory N°2005-77)
Una mostra di 60 cartoni animati redatti dal famoso artista francese Plantu avrà luogo presso la sede principale dell’UNESCO dal 7 al 10 dicembre prima della Giornata per i Diritti Umani del 10 dicembre.

Istruzione Per Tutti: alcuni progressi registrati , ma si può far meglio
28-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-146)
Alcuni progressi di rilievo si sono registrati finora per il raggiungimento degli obiettivi del programma Istruzione Per Tutti, ma i punti cruciali del programma rimangono comunque ancora importanti sfide da affrontare se si intende conseguire per il 2015 tutte le mete stabilite a Dakar cinque anni fa; tale è la riflessione del Direttore Generale dell’UNESCO, esternata in data odierna.

La Giornata Mondiale contro l’AIDS: più di 10 milioni di bambini partecipano alla “Lezione per la Vita”
28-11-2005 - (Media Advisory N°2005-75)
Dall’Azerbaijan allo Zambia, dal Bangladesh al Kosovo, al Malawi, alla Mongolia, al Vietnam, sono questi alcuni tra I 60 Stati che hanno organizzato una lezione sull’AIDS per circa più di 10 milioni di bambini di età compresa tra I 13 e I 18 anni, che si terrà in tutto il mondo contemporaneamente il primo dicembre, in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS. Ad esempio a Parigi, 1000 bambini parteciperanno a questa lezione presso la sede principale dell’UNESCO.

La Commissione Internazionale sulla Bioetica si incontra a Tokyo
28-11-2005 - (Media Advisory N°2005-74)
La 12esima sessione della Commissione Internazionale sulla Bioetica (IBC) avrà luogo a Tokyo, in Giappone, dal 15 al 17 dicembre. La sessione affronterà in particolare i vari mezzi di definizione di standard adottati dall’UNESCO nel campo della Bioetica e una veduta d’insieme sulla ricerca e le attività in Bioetica che si stanno svolgendo in Asia.

La Svezia è il primo Stato a ratificare la Convenzione contro l’Uso del Doping nello Sport
25-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-145)
La Svezia è il primo Stato a ratificare la Convenzione Internazionale contro l’Uso del Doping nello Sport. Questa Convenzione, adottata all’unanimità dalla Conferenza Generale lo scorso ottobre, costituisce solo il primo strumento legale vincolante predisposto con il fine di eliminare l’uso del doping nello sport.

Il Samba di Roda e Ramlila è stato proclamato Capolavoro del Patrimonio Orale ed Intangibile dell’Umanità
25-11-2005 - (Comunicato Stampa n°2005-144)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi proclamato 43 nuovi Capolavori del Patrimonio Orale ed Intangibile dell’Umanità. Tra questi ad esempio lo spettacolo tradizionale indiano della Ramayana, la Ramlila, il Kabuki theatre giapponese, la danza in maschera Makishi dello Zambia e il Samba brasiliano di Roda.

Omar Sharif ha ricevuto la Medaglia Eisenstein dell’UNESCO
24-11-2005 - (Media Advisory N°2005-73)
Il Direttore Generale dell’UNESCO ha conferito all’attore Omar Sharif la Medaglia Eisenstein dell’UNESCO durante la cerimonia che si è tenuta nella sede principale dell’UNESCO a Parigi, in data odierna: l’onorificenza viene conferita per i meriti di attori cinematografici per il loro contributo profuso all’interno della loro carriera nel campo della diversità culturale e del dialogo interculturale.

I Ministri del Sud – Est Europa si incontrano a Venezia
23-11-2005 - (Media Advisory N°2005-73)
Ad un anno di distanza dall’inaugurazione del Ponte Antico di Mostar, dieci Ministri della Cultura provenienti dagli Stati del Sud –Est Europa si riuniranno presso l’isola di San Servolo di fronte a Venezia il 25 e 26 novembre per trattare il tema del patrimonio culturale delle nazioni come mezzo di riconciliazione tra popoli e di sviluppo economico e sociale. Anche il Presidente del FYROM, Branko Crvenkovski, prenderà parte ai lavori della conferenza, organizzata dal Governo Italiano e dall’UNESCO.

L’alfabetizzazione tra i primi punti del giorno nell’agenda dei lavori del vertice di Beijing
23-11-2005 - (Media Advisory N°2005-72)
I Ministri della Pubblica Istruzione di 22 Stati insieme con rappresentanti dei principali Stati donatori, agenzie internazionali ed esponenti della società civile si riuniranno la prossima settimana a Beijing, in Cina dal 28 al 30 novembre per trattare i modi di dar nuovo impulso ai sei obiettivi primari del programma Istruzione per Tutti, stabiliti da oltre 160 Stati durante il Form Mondiale dell’Istruzione tenutosi a Dakar, in Senegal, nel 2000.

Il Sistema di Preallarme per lo Tsunami per l’area del Mediterraneo e del Nord Est Atlantico è stato lanciato a Roma
23-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-143)
Esperti e delegazioni provenienti da 23 Stati del Mediterraneo e del Nord –Est Atlantico hanno posto le basi per l’istituzione di un Sistema di Preallarme per lo Tsunami durante un incontro svolto a Roma ieri. Il piano d’azione per il 2006 – 2007 focalizza la propria attenzione sul miglioramento nel sistema di valutazione preventiva di rischi e eventi multipli, tramite l’aumento dell’efficienza e del coordinamento della circolazione di informazioni sismologiche, geofisiche e marine; altra parte del piano riguarda le concrete possibilità di risposta immediata per limitare i danni a livello costiero di possibili eventi, aumentando anche la consapevolezza della società civile a riguardo. L’ICG inizierà le prove le componenti chiave del Sistema di Preallarme con l’intento di avere già per il dicembre 2007 un principo di sistema funzionante.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio di due giornalisti filippini Ricardo "Ding" Uy e Robert Ramos
22-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-142)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio in due separati attacchi di due giornalisti filippini Ricardo “Ding” Uy e Robert Ramos, denunciando lo stato di preoccupazione della violenza contro gli addetti al settore stampa.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione del giornalista Guatam Das in Bangladesh
22-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-141)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio di Guatam Das, capo amministrazione del Distretto di Faridpur e corrispondente del quotidiano “Samakal”, avvenuto lo scorso giovedì in Bangladesh.

L’UNESCO sottolinea il ruolo dell’istruzione per la costruzione di una società della conoscenza
21-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-140)
La garanzia di accesso ad un istruzione di qualità per tutti, la diffusione dell’informazione per ognuno, il rispetto per ogni genere di diversità linguistica e culturale ed un accesso aperto ad internet fondato sul rispetto dei diritti umani, in particolare sulla libertà di espressione sono stati riconosciuti i quattro pilastri fondamentali sui quali costruire una nuova e stabile società della conoscenza: queste sono le conclusioni del dibattito di alto livello organizzato dall’UNESCO all’interno del World Summit on the Information Society (WSIS), che si è tenuto a Tunisi dal 16 al 18 novembre scorso.

Il Presidente della Romania visita la sede UNESCO durante la premiazione di Mariana Nicolesco come Artista UNESCO per la Pace
18-11-2005 - (Media Advisory N°2005-71)
Il Presidente rumeno Traian Basescu visiterà la sede dell’UNESCO il 21 novembre prossimo. Durante la sua visita, la famosa soprano Mariana Nicolesco riceverà da parte del Direttore Generale dell’UNESCO il titolo di Artista UNESCO per la Pace. La cerimonia avrà luogo presso la sede UNESCO dopo l’incontro informale tra il Presidente Basescu ed il Direttore Generale Koïchiro Matsuura.

L’UNESCO accoglie l’esplicito sostegno alla libertà di espressione, alla diversità culturale e al libero accesso alle informazioni all’interno del WSIS
18-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-139)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura,ha oggi ha accolto le conclusione del Tunis Commitment all’interno del WSIS (World Summit on the Information Society) adottato da 176 Stati: infatti nel documento finale, dopo le discussioni tenutesi dal 16 al 18 novembre, è stato dato ampio sostegno alla concezione dell’UNESCO di “società della conoscenza”, alla base della quale deve essere garantita la libertà di espressione, un’istruzione di qualità per tutti, il paritario ed universale accesso alle informazioni e alle conoscenze ed un generale rispetto della diversità culturale e linguistica attraverso mezzi moderni. L’agenda dei lavori del WSIS chiede il diretto contributo dell’UNESCO nelle seguenti otto aree: accesso all’informazione e conoscenza; costruzione di infrastrutture materiali ed immateriali (capacity building); apprendimento tramite internet (e-learning); diffusione della scienza attraverso internet (e-science);contenuto aperto ed accessibile nell’ambito del rispetto per la diversità culturale e linguistica; la dimensione etica della società dell’informazione; la cooperazione regionale ed internazionale.

Terza proclamazione dei Capolavori del Patrimonio Orale ed Intangibile dell’Umanità
18-11-2005 - (Media Advisory N°2005-70)
La terza Proclamazione ufficiale dei Capolavori del Patrimonio Orale ed Intangibile dell’Umanità avrà luogo presso al sede principale dell’UNESCO a Parigi il 25 novembre prossimo. Tale riconoscimento internazionale da parte dell’UENSCO premia le forme tradizionali e popolari di patrimonio culturale come modi di espressioni orali, musica, rituali, pratiche sociali, artigianato tradizionale o originali e genuine pratiche e conoscenze popolari riguardanti la natura e l’universo.


Istituito in Tunisia un nuovo centro regionale per aiutare i giovani a aprtecipare all’“economia della conoscenza”
17-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-138)
L’UNESCO ed la Microsoft Corp, in cooperazione con l’Osservatorio sulla Gioventù del Ministero Tunisino della Gioventù, ha oggi inaugurato l’InfoYouth Centre, un centro regionale per la diffusione delle conoscenze tecnologiche all’interno della comunità nel Nord Africa: tale iniziativa è stata predisposta per garantire alla gioventù della regione un libero e paritario accesso alle tecnologie dell’informazione, senza dimenticare il necessario profilo della formazione in questo settore. L’InfoYouth Centre provvederà infatti formazione anche per istruttori nel campo delle tecnologie dell’informazione dislocati in più di 200 centri giovanili in Tunisia, al fine di estendere la portata del progetto raggiungendo più di 50.000 giovani in tutta la regione ogni anno. L’inaugurazione del Centro avverrà durante la seconda fase del World Summit of the Information Society (WSIS), la conferenza delle Nazioni Unite che ha l’intento di sviluppare una infrastruttura ed un forum mondiale per rispondere alle attuali sfide poste dalla società dell’informazione.

L’UNESCO al suo 60esimo: più necessario del solito
16-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-137)
“Ciò che stiamo celebrando oggi non è solo una semplice commemorazione del passato ma è vero e proprio orgoglio della nostra capacità di rispondere con coraggio, energia, e sommo impegno nei confronti delle sfide del nostro tempo”: queste sono le parole con cui il Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura ha presentato la cerimonia del 60esima ricorrenza dell’istituzione dell’UNESCO di fronte ad oltre 1.000 ospiti.
Insieme al Presidente della Conferenza Gnerale dell’UNESCO, Musa Bin Jaafar Bin Hassan, ed al Presidente del Consiglio Direttivo, Zhang Xinsheng, parteciperanno alla conferenza commemorativa il Presidente dell’Ucraina, Victor Yushchenko il Ministro degli Affari Esteri francese Philippe Douste-Blazy, l’antropologo francese Claude Levi-Strauss, l’ex Direttori Generali dell’UNESCO Federico Mayor e Amadou-Mahtar M’Bow.
Ha affermato il Direttore Generale Matsuura che l’UNESCO deve ora più che mai rimanere vigile su tutti i fronti: dalla difesa dei diritti umani alla salvaguardia del patrimonio culturale comune all’umanità intera; dalla ricerca di un’istruzione di qualità per tutti alla promozione dello sviluppo sostenibile che rispetti la vita e la biosfera; dalle delicate questioni anche tecniche della bioetica alla denuncia della discriminazione contro le donne”.
Prendendo la parola, il Presidente Yushchenko ha affermato: “L’esperienza intellettuale di questa Organizzazione permette di risolvere con un certo successo le più complicate questioni”; per il Presidente Yushchenko infatti, “preservare ed incrementare il patrimonio culturale e morale pubblico deve divenire uno degli impegni chiave dell’UNESCO. Ciò riguarda in particolare il fornire una serie di valori comunemente condivisi ed accettati da tutti i popoli […], tra di essi un diffuso riconoscimento in tutto il mondo del concetto di diversità culturale è un chiaro e vivo esempio di tale approccio che l’UNESCO deve far proprio”. Parimenti il Presidente da enfatizzato l’importanza di “proseguire nell’esperienza di un dialogo universale a fini umanitari”, che sappia tenere in debito conto di tutte le tradizioni sociali, culturali e morali; ha inoltre aggiunto che l’UNESCO deve rivolgere le proprie forze anche nell’essere più attivamente presente nei processi decisionali principali riguardanti i principali aspetti dello sviluppo del genere umano; l’UNESCO dunque, secondo il Presidente ucraino, deve prevedere all’interno del suo efficace arsenale l’influenza per prevenire l’accendersi di pericolosi focolai di intolleranza interetnica e interreligiosa e l’applicazione disumana e contro natura degli ultimi ritrovati del progresso e, da ultimo, la distruzione di monumenti rientranti nel patrimonio culturale dell’umanità”.
Per il Ministro degli Esteri francese, Philippe Douste-Blazy, una delle principali sfide a cui si trova oggi di fronte l’Organizzazione è la buona riuscita del programma “istruzione per Tutti” (EPA), che egli considera “la chiave per lo sviluppo e un essenziale bastione contro ogni sorte di intolleranza e disuguaglianza”. Egli ha anche posto l’accento sull’importanza della scienza della vita: “Di fronte alle conseguenze a cui una scienza senza coscienza dell’esponenziale sviluppo della scienza della vita ci espone tutt’oggi, l’UNESCO deve, ora più che mai, controllare che tutto si svolga secondo l’imperativo della dignità umana”. A conclusione del suo intervento, il Ministro francese ha parlato della Convenzione per la Protezione e la Promozione della Diversità dei modi di Espressione di rilevanza Culturale”: “In tutta la storia dell’UNESCO, nessun altro mezzo legale che stabilisse un tal genere di standard internazionali è riuscito a suscitare un così elevato interesse ed entusiasmo”, aggiungendo che per questo motivo la Francia si appresta prossimamente a ratificare la Convenzione il prima possibile.
Poi è stata la volta dell’antropologo francese Claude Levi-Strauss che ha parlato dei profondi motivi per i quali anche un etnologo dovrebbe sposare le missioni dell’UNESCO, nonostante l’apparente differenza dei campi d’azione”; egli ha disquisito circa l’evoluzione del concetto di civiltà, della condizione umana, della diversità culturale, della biodiversità e della razza: “All’indomani della Seconda Guerra Mondiale e dell’orrore ispirato delle dottrine razziste che hanno permesso il massacro di intere popolazioni e ai campi di concentramento, fu solo una reazione normale che l’UNESCO avesse come priorità la critica scientifica e la condanna morale della nozione di razza”. Dal 1951, infatti l’UNESCO ha dato il via e ha adottato numerose dichiarazioni ufficiali sul concetto di razza: “un impegno”, definito dall’antropologo, “resosi sempre più necessario da alcune recenti e preoccupanti pubblicazioni che tentano di riconoscere nuovamente il concetto antico di razza – anche se magari con piccole diversità dal passato – ma non per questo non deve essere trattato con meno vigore”, ha detto l’autore di “Razza e Storia” (Parigi, UNESCO, 1952).
Prese poi la parola Federico Mayor (Spagna), che fu Direttore Generale dell’UNESCO dal 1987 al 1999, ha sottolineato l’importante contributo dell’UNESCO nella previsione ufficiale di standard internazionali in varie aree di sua competenza: “Nel 1995 […] l’UNESCO adottò uno dei più preziosi documenti di tutta la sua storia: la Dichiarazione sui Principi di Tolleranza che dovrebbe essere riletta più volte all’interno delle scuole, nei parlamenti nazionali fino nei consigli comunali in modo tale che la cultura diventi un veicolo di coesione e non di discordia. Egli ha inoltre affermato nuovamente “l’importanza di pubblicazioni e dichiarazioni sul genoma umano e sulla diversità culturale che possa servire ugualmente come esplicito segnale e difesa etica per l’UNESCO e per l’intero sistema delle Nazioni Unite”.
Circa l’argomento “UNESCO: ambizioni di sviluppo alla prova”, Amadou-Mahtar M’Bow (Senegal), Direttore Generale dell’UNESCO dal 1974 al 1987, ha tracciato i momenti cruciali della storia dell’Organizzazione: “Tutta l’attività dell’UNESCO contribuisce in un modo o nell’altro a consentire lo sviluppo. La Concordia sociale e la pace tra le nazioni dipendono in larga misura dallo sviluppo”, ha affermato Mr M’Bow, aggiungendo poi che “è artificiale all’interno della pratica dell’UENSCO separare l’attività intellettuale, le azioni volte a definire standard internazionali e le attività operative”.
Al termine della cerimonia, il Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura ha presentato la medaglia d’oro, coniata per il 60esimo anniversario dell’UNESCO, consegnandola a Levi-Strauss, a Mayor e a M’Bow.
L’evento è stato seguito dall’inaugurazione del “colloquio internazionale”, dal titolo “60 anni della storia dell’UNESCO”, che ha visto insieme per l’occasione ppiù di 60 tra storici, antropologi e filosofi.

Il World Science Forum inizia le sue attività a Budapest
10-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-136)
Il World Science Forum, organizzato dall’Accademia Ungherese delle Scienze, l’UNESCO ed il Concilio Internazionale per la Scienza (ICSU), ha iniziato i propri lavori in data odierna a Budapest. Circa 400 tra scienziati, politici e regolatori, oltre a rappresentanti di organizzazioni non governative e del settore privato industriale hanno partecipato all’evento, che li terrà impegnati fino al 12 novembre sul tema “Conoscenza, Etica e Responsabilità”. Il World Science Forum toccherà come argomenti gli attuali approcci adottati dagli scienziati e dai regolatori, le infrastrutture materiali ed immateriali (capacity building), il ruolo del settore privato, l’istruzione per le future generazioni ed il futuro dell’ambiente. L’UNESCO ha organizzato due sessioni speciali all’interno del Forum. Il primo intervento, co–organizzato con l’ISESCO, tratterà “La Scienza per un Mondo Democratico: il ruolo dei Parlamenti”. Il secondo, organizzato con l’Organizzazione della Scienza Israelo-Palestinese (IPSO), tratterà “Scienza per la Pace”. Il primo giorno del Forum,saranno premiati sette premi UNESCO nel campo delle scienze.

Consegnati i premi UNESCO Design 21
10-11-2005 - (Media Advisory N°2005-67)
A sette giovani designer sarà attribuito il premio internazionale dell’UNESCO Design 21 durante la cerimonia che per essi si terrà presso la sede principale dell’UNESCO il 14 novembre prossimo. Il Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura assieme al Presidente del Felissimo Group, Kazuhiko Yazaki, avranno l’onore di presentare la quinta edizione di questa gara internazionale.

Celebrazione del 60esimo anniversario dell’UNESCO
10-11-2005 - (Media Advisory N°2005-66)
Claude Levi-Strauss, uno dei fondatori della antropologia contemporanea, Federico Mayor e Amadou-Mahtar M’Bow, ex Direttori Generasli dell’UNESCO, e diversi altri Capi di Stato e di Governo e numerose altre personalità parteciperanno alla cerimonia del 26 novembre prossimo che celebrerà il 60esima ricorrenza dell’istituzione dell’Organizzazione e del suo Atto Costitutivo.
La cerimonia sarà seguita dall’apertura di un Simposio Internazionale che vedrà riuniti oltre 60 personalità tra storici , antropologi e filosofi.
Il 16 novembre 1945, i rappresentanti di 37 Stati si riunirono a Londra decisi a creare un’organizzazione internazionale che si occupasse di costruire una duratura pace attraverso l’istruzione, la scienza e la cultura. 60 anni più tardi, l’Organizzazione allora creata compie oggi una esame critico della propria passata attività, dei propri indirizzi e degli attuali risultati al fine di rispondere alle nuove sfide che pone il secolo 21esimo
"Da una prospettiva critica esaminare le idee filosofiche, intellettuali e spirituali che hanno dato forma e sostanza all’UNESCO significa guardarsi dal dimenticare, vuol dire costruire una memoria istituzionale e coltivare la consapevolezza che la ricca storia dell’Organizzazione potrà in modo migliore permetterci di costruire il futuro", ha scritto Koïchiro Matsuura, attuale Direttore Generale dell’UNESCO, nella prefazione del libro pubblicato di recente dal filosofo Roger-Pol Droit dal titolo "Umanità in costruzione", dedicato alla storia intellettuale dell’UNESCO.
Il Simposio Internazionale "60 anni della storia dell’UNESCO" inizierà i propri lavori: il programma copre infatti i temi principali della storia dell’Organizzazione, come la cultura della pace, il concetto di razza, di riconciliazione di ricostruzione e dialogo, la guerra Fredda e la Decolonizzazione, l’obiettivo di fornire istruzione per tutti, le categorie di Patrimonio Culturale dell’Umanità e la responsabilità sociale delle scienze. L’evento, organizzato in cooperazione con il Centro di Scienze Politiche per la Ricerca Storica di Parigi, con l’Università Panthéon-Sorbonne di Parigi (Paris I), il Centro per la Storia e l’Economia presso l’Università di Cambridge ed il Progetto delle Nazioni Unite di Storia and Intellettuale del City University of New York Graduate Center, getterà le stabili basi per la ricerca e la collaborazione scientifica ed intellettuale per il periodo dal 2005 al 2010.
Il Simposio lancerà anche il Progetto UNESCO di Storia, che include iniziative come l’attribuzione di borse di studio a studenti dottorandi che si accingono a presentare la propria tesi su argomenti legati alla storia dell’UNESCO; la creazione di cattedre universitarie dell’UNESCO sulla storia delle organizzazioni internazionali; la pubblicazione di libri sui principali temi affrontati dall’Organizzazione durante la sua storia; la predisposizione di un programma per la diffusione orale della storia.
Le celebrazioni del 16 novembre per la ricorrenza terminerà con il concerto “Mozart, ma non solo…”, che vedrà combinate insieme per l’occasione brani di musica classica , di musica tradizionale e di musica moderna, organizzata in collaborazione con l’Associazione “melodia per il Dialogo tra le Civiltà”.

Alfabetizzazione: un diritto ancora negato a quasi un quinto della poopolazione adulta nel mondo
09-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-134)
I Governi e I Paesi donatori stanno limitando I loro progressi e qiuti in direzione del programma Istruzione per Tutti – e, in senso più ampio in riferimento all’impegno di riduzione della povertà –, accordando solo marginale attenzione ai 771 milioni di adulti che vivono nel mondo senza la qualsivoglia istruzione di base: questo è quanto è emerso dalla quanta edizione del Rapporto Mondiale di Monitoraggio dell’EFA, dal titolo “Alfabetizzazione per la Vita”. “L’alfabetizzazione è un diritto e la base per un più approfondito apprendimento futuro e come tale deve essere affrontato attraverso una scolarizzazione di qualità per tutti i bambini, attraverso programmi che cercano di diffondere su più ampia scala la alfabetizzazione per giovani ed adulti unitamente a politiche che arricchiscano l’ambiente letterario – culturale”, secondo le parole del direttore del Rapporto UNESCO, Nicholas Burnett.
La strategia a tre livelli escogitata finora prevede come cuore centrale del Programma Istruzione per Tutti l’alfabetizzazione: quest’ultima richiede ampie misure dirette all’accelerazione dei progressi finora ottenuti nell’istruzione primaria universale, all’ampliamento dei programmi di alfabetizzazione in generale ed al sostegno in loco di biblioteche, media editori e mezzi d’accesso alle informazioni.
“Il potente ed evidente legame che esiste tra alfabetizzazione tra gli adulti e benessere inteso come migliore salute e sanità, più alto reddito, cittadinanza più attiva ed attenzione verso l’istruzione per i bambini, dovrebbe essere intesa come un più forte incentivo per i governi e i Paesi donatori ad essere attivi in questo campo ed indirizzare maggiori sforzi nella lotta contro l’analfabetismo”, ha concluso il Direttore Generale Koïchiro Matsuura.

I fisici si impegnano riguardo allo Sviluppo Sostenibile
07-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-135)
La Conferenza Mondiale sulla Fisica e lo Sviluppo Sostenibile, evento principe organizzato dall’UNESCO per celebrare l’Anno Internazionale della Fisica, si è tenuto a Durban, in Sud Africa, dal 31 ottobre al 2 novembre scorso.
Centinaia di fisici e studiosi da tutto il mondo hanno formulato un piano che intende risolvere le sfide poste dal raggiungimento di un valido modello di sviluppo sostenibile. Notando che i maggiori contributi della fisica all’economia mondiale in aree come l’elettronica, la tecnologia dei nuovi materiali e dell’informatica, o all’industria sanitaria attraverso i raggi X,l’immagine creata con la risonanza magnetica e la medicina nucleare, sono andate a gran beneficio delle popolazioni dei Paesi Industrializzati piuttosto che nei più bisognosi Paesi in Via di Sviluppo, la Conferenza di Durban è stato comunque “un tentativo di dirigere nuovamente l’attenzione e gli sforzi comuni dei fisici verso gli Obiettivi Di Sviluppo del Millennio”, secondo le parole di Edmund Zingu, Presidente dell’Istituto di Fisica del Sud Africa.
La Conferenza è stata sponsorizzata congiuntamente dall’UNESCO, dal Centro di Fisica Teorica Abdus Salam, dall’Unione Internazionale per la Fisica Pura e Applicata e dall’Istituto di Fisica del Sud Africa. Il piano adottato dai fisici presta attenzione di quattro temi principali trattati durante la conferenza, ovverosia l’istruzione nel campo della fisica, energia e ambiente, fisica e sanità, fisica e sviluppo economico.
Per ciascun tema coperto dalla conferenza, infatti, i partecipanti hanno redatto un piano per la realizzazione di concreti progetti da parte dell’intera comunità scientifica:
• Riguardo l’istruzione nel campo della fisica, gli scienziati si sono impegnati a fornire risorse di migliore qualità per uno studio della fisica con il più largo accesso possibile soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, prevedendo l’instaurazione di un sito web tenuto dai Centri Risorse di Africa, Asia e America Latina. Questi Centri potranno redigere il materiale per la formazione in loco e per l’organizzazione di seminari per gli insegnanti locali addetti a tale formazione nelle zone dell’Africa, Asia ed America Latina. Tutti i documenti così redatti costituiranno risorse scientifiche comuni attraverso la comunicazione virtuale del sito web ad hoc predisposto, nel quale un equipe scientifica offrirà il dovuto supporto tecnico nelle diverse discipline toccate.
• Il secondo tema affrontato dalla Conferenza di Durban è stato il rapporto tra fisica e sviluppo economico, riconoscendo come la fisica contribuisce attivamente ed ad alto livello alla crescita economica. Infatti, secondo un recente rapporto, in Inghilterra le industrie basate sulle applicazioni fisiche coprono il 43 % dell’impiego nell’industria del settore manifatturiero. Tra gli altri progetti proposti dagli studiosi vi è la creazione di Infrastrutture per la Formazione per Fisici in Economia dello Sviluppo per inculcare l’imprenditoria tali nuove nozioni; una rete ondine dedicata al rapporto tra fisica ed agricoltura; un progetto congiunto di ricerca sulle nanoscienze e nanotecnologie mirato allo sviluppo economico con specializzazione sull’acqua, l’aria e l’energia.
• All’interno dell’argomento circa il rapporto tra energia ed ambiente, si è parlato di incrementare gli sforzi per migliorare l’efficienza e ridurre l’inquinamento nei trasporti, ricercando nuove fonti di energia pulita, nuove tecnologie per le batterie, migliorate tecnologie a combustione interna per applicazioni ibride. Le diverse equipe di studiosi cercheranno di sviluppare più efficienti tecnologie fotovoltaiche, oltre a nuovi processi per generare ed accumulare l’elettricità che siano compatibili con il rispetto e la tutela dell’ambiente e degli ecosistemi.
• Da ultimo, all’interno della discussione sul rapporto tra fisica e sanità, si è cercato di focalizzare l’attenzione sulla necessità di aumentare le risorse disponibili ed accessibili in istruzione in fisica e formazione nel settore sanità attraverso il sito web della Physics and Engineering Resources for Healthcare Development (PERHD), sostenuto attivamente dalla Conferenza Mondiale. Tra gli altri progetti sono immancabilmente da annoverare la creazione di una rete di centri di formazione nella fisica della “radiation therapy”, utilizzando risorse condivise tra istituzioni in tutto il mondo e fornendo delle linee guida per elaborare programmi di istruzione nelle scienze fisiche applicate alla medicina.

La diversità culturale ed il dialogo Est – Ovest saranno il tema principale del Simposio Internazionale dell’UNESCO
04-11-2005 - (Media Advisory N°2005-65)
Un Simposio Internazionale sul tema “Diversità Culturale e Valori Trasversali: il Dialogo Est – Ovest sulla Dinamica tra questioni Spirituali e Secolari” si terrà presso l’UNESCO dal 7 al 9 novembre e vedrà riuniti insieme nell’intensa discussione della delicata problematica studenti, intellettuali e filosofi provenienti da diverse formazioni e culture. L’intento del Simposio Internazionale è identificare nuove vie per incrementare il dialogo tra queste due aree differenti dal punto di vista geo–culturale al fine di facilitare la libera circolazione di idee e culture, contribuendo alla necessaria creazione di un ambiente fecondo per il mutuo rispetto tra popoli di culture e religioni solo artificialmente e superficialmente non compatibili.

Società dell’informazione e società della conoscenza a confronto: un rapporto dell’UNESCO mette in luce le differenze
03-11-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-133)
Un rapporto dell’UNESCO pubblicato oggi rende noto ai governai la necessità di diffondere ed ampliare un’istruzione di qualità per tutti, l’esigenza di aumentare l’accesso a tutta la comunità per la tecnologia dell’informazione e della comunicazione e l’importanza di condividere le conoscenze scientifiche: il tutto entro uno sforzo congiunto di diminuire l’esistente gap tecnologico e di attualmente esistente tra il Nord ed il Sud del mondo al fine di muovere i primi passi verso un solido e migliore forma di sviluppo umano sostenibile.
Gli autori del Rapporto UNESCO affermano che la “società della conoscenza” non deve essere confusa con la “società dell’informazione”. Infatti, la società della conoscenza contribuisce direttamente al benessere degli individui e delle comunità e comprende tutte le dimensioni sociali, etiche e politiche. Singapore, ad esempio, ha iniziato il suo sviluppo a partire da un Paese di bidonville per raggiungere un’incredibile indipendenza economica e tassi di crescita endogena economica che superano di gran lunga molte economie di Stati Industrializzati: tale processo è avvenuto in appena quattro decadi attraverso l’intensa promozione della creatività umana e della istruzione riguardo alle ultime frontiere della conoscenza. La società dell’informazione, d’altro canto, si fonda semplicemente su svolte tecnologiche che rischia di fornire alla comunità esclusivamente poco più che una “massa indistinta di dati”, spesso incomprensibili a tutti coloro che non hanno le competenze per apprezzarle e per ricevere i benefici di tale progresso che rimane appannaggio di un’elite. Il Rapporto UNESCO, secondo le parole del Direttore Generale, offre uno scenario dipinto con toni promettenti e toni invece inquietanti sul futuro: “promettenti perché il potenziale offerto da un utilizzo razionale e mirato delle nuove tecnologie applicate potrà offrire reali prospettive per uno sviluppo umano e sostenibile durevole insieme alla costruzione di società più democratiche in tutto il mondo; inquietante perché molti appaiono in tutta la loro evidenza gli ostacoli e le trappole disseminate lungo il lungo processo”. Uno dei principali ostacoli, secondo il Rapporto, è la tangibile disparità nell’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, conosciuto globalmente come “digital divide” o gap tecnologico: ad esempio solo l’11 % della popolazione mondiale ha accesso diretto ad internet ed il 90 % di questi che possono usufruire di connessione vive nei Paesi Industrializzati.
Il gap tecnologico in sé stesso è la conseguenza di ben più serie divisioni; scrivono gli autori del Rapporto, “il gap di conoscenza, oggi più che in altri tempi, separa Stati con dotazioni di potenti mezzi di ricerca, con ampi potenziali di sviluppo, con un sistema di istruzione pubblico-privato altamente efficiente nel complesso, con consolidate infrastrutture culturali e per il pubblico apprendimento, da Stati con sistemi di istruzione estremamente carenti, con istituzioni della ricerca al corto di risorse e con effettivi problemi della cd. fuga dei cervelli”, altro problema che affligge le già provate risorse umane del Paese.
Incoraggiare lo sviluppo della società della conoscenza richiede di superare queste divisioni, “consolidando due pilastri della società globale dell’informazioni che risultano ad oggi ancora troppo irregolarmente garantiti – ovverosia l’accesso alle informazioni e la libertà di espressione”.
La diversità culturale e linguistica assume un rilievo particolare nella società della conoscenza, come sottolineano gli autori del Rapporto a riguardo alle conoscenze locali e tradizionali inestimabili ad esempio l’agricoltura e la salute. La categoria della conoscenza è particolarmente in pericolo, soprattutto in società ove non esiste lingua scritta: infatti si stima che ogni due settimane una lingua diviene morta ed inutilizzata nel mondo, con tutto ciò che questo comporta in perdita di conoscenze tradizionali. Vi sono perciò all’interno del Rapporto alcuni esempi che illustrano come tali conoscenze tradizionali possono comunque tornare utili, come nel caso ivi descritto delle isole Fiji per ciò che concerne l’agricoltura.
Ovviamente gli interessi in gioco sono grandi in quanto il costo dell’ignoranza è molto più consistente e duraturo del costo della diffusione della conoscenza e dell’istruzione. Nel Rapporto si parla in modo positivo di quelle società nelle quale la comunità è stata in grado tutti i loro membri, promovendo nuove forme di solidarietà capaci di coinvolgere le generazioni di oggi e quelle future. Nessuno deve pertanto essere escluso dalla società della conoscenza, ove la conoscenza ha la rilevanza di bene pubblico, disponibile ed accessibile ad ogni individuo.

Iniziative ed incontri presso l’UNESCO per celebrare Kartoum come Capitale della Cultura Araba per il 2005
28-10-2005 - (Media Advisory N°2005-64)
Si terranno presso l’UNESCO il 7 Novembre prossimo una conferenza dal titolo “Meroe e Nubia: Archeologia e Civiltà”, un concerto di musica sudanese ed una mostra sul patrimonio nubiano in Sudan.

Rapporto mondiale per il 2006 sull’iniziativa UNESCO Istruzione per Tutti: “Alfabetizzazione per la Vita”
26-10-2005 - (Media Advisory N°2005-63)
La campagna contro l’analfabetismo comincia a soffrire dell’indifferenza nelle politiche a livello nazionale ed internazionale, mantenendo centinaia di milioni di adulti ai margini della società e limitando il progresso che si potrebbe raggiungere con il conseguimento dei 6 obbiettivi dell’iniziativa “Istruzione per Tutti” e dei progetti volti alla riduzione della povertà globale: ciò è quanto contenuto in sintesi nel Rapporto Mondiale per il 2006 sull’attuale status dell’iniziativa “Istruzione per Tutti”, inaugurato il 9 novembre scorso a Londra.

Il direttore Generale condanna l’assassinio del redattore iracheno Mohammad Harun Hassan
25-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-132)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio di Mohammad Harun Hassan, capo redattore del giornale the Nabdh Al Shabeb e Segretario Esecutivo del Sindacato dei Giornalisti Iracheno. L’accaduto risale al 20 ottbre scorso a Baghdad.

Zhang Xinsheng (Cina) è stato eletto Presidente del Consiglio Direttivo dell’UNESCO
24-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-131)
Zhang Xinsheng, vice Ministro dell’Istruzione Cinese e rappresentante del proprio Paese presso il Consiglio Direttivo dell’UNESCO, è stato oggi eletto Presidente del Consiglio Direttivo dell’Organizzazione per un periodo di due anni.



Chiusura di un’intensa e produttiva sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO
21-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-130)
Al termine della 33esima sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO sono state adottati dopo intense negoziazioni tre Convenzioni che stabiliscono standard e linee guida a livello internazionale. I testi adottati sono rispettivamente: la Convenzione sulla Protezione e Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali; la Convenzione Internazionale contro l’uso di Sostanze dopanti nello Sport e la Dichiarazione Internazionale sulla Bioetica e i Diritti Umani. La sessione riporta anche in conclusione un’intera giornata dedicata alla riflessione sul concetto di “dignità umana” e due fruttuosi ed importanti vertici ministeriali (uno sul Programma Istruzione per Tutti e l’altro sulle Scienze di Base); si è tenuta anche una mostra sul Programma Istruzione per Tutti.

I Ministri per le Scienze hanno sottolineato l’importanza dello sviluppo della ricerca scientifica di base e dell’istruzione scientifica
21-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-129)
L’incontro sul tema “Ricerca scientifica di base: la leva delle scienze per lo sviluppo”, tenutosi all’interno ella 33esima sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO, ha visto riuniti circa 50 Ministri responsabili della politica adottata nel campo scientifico da altrettanti Stati.

Primo Rapporto Mondiale dell’UNESCO: “Verso una Società della Conoscenza”
20-10-2005 - (Media Advisory N°2005-62)
L’avvento e la crescita della società della conoscenza (“knowledge societies”) è stato il tema principale del rapporto mondiale redatto dall’UNESCO che sarà divulgato dal Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura durante la conferenza stampa del 3 novembre prossimo alla presenza di Boutros Boutros-Ghali, ex Segretario Generale delle Nazioni Unite ed ex Segretario Generale dell’Organizzazione Internazionale per la Francofonia. Tale opera è la prima all’interno di una nuova serie di rapporti UNESCO, da pubblicare ogni 2 anni, relativamente a delicate tematiche di competenza dell’Organizzazione, come la diversità culturale e lo sviluppo sostenibile.

La Conferenza Internazionale adotta la Convenzione sulla Tutela e Promozione delle Diversità delle Espressioni di rilevanza Culturale
20-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-128)
La Conferenza Generale dell’UNESCO, dopo gli incontri tenutisi a Parigi dal 3 al 21 ottobre, ha oggi approvato (con 148 voti a favore, due contro e 4 astensioni) la Convenzione sulla Tutela e Promozione della Diversità delle Espressioni di rilevanza Culturale; quest’ultima costituisce un importante strumento normativo di rilevanza internazionale che entrerà in vigore tre mesi dopo l’avvenuta ratifica da parte di almeno 30 Stati.

La Conferenza Generale dell’UNESCO ha adottato la Convenzione Internazionale contro l’uso di Sostanze Dopanti nello Sport
20-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-125)
La Convenzione Internazionale contro l’utilizzo di Sostanze Dopanti nello Sport è stata adotta all’unanimità da parte della Conferenza Generale dell’UNESCO: la rilevanza di tale convenzione emerge in particolare dal fatto che essa è il primo strumento legale vincolante a vocazione globale a livello internazionale il cui scopo è lo sradicamento della sempre più diffusa pratica di utilizzo di sostanze dopanti nello sport.

La Conferenza Generale dell’UNESCO adotta la Dichiarazione Universale sulla BioEtica e i Diritti Umani
19-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-127)
La Conferenza Generale dell’UNESCO, riunitasi a Parigi per la sua 33esima sessione, ha oggi approvato la Dichiarazione Universale sulla Bioetica ed i Diritti Umani. Il testo, adottato con I più ampi consensi, “si occupa delle questioni etiche relative alla medicina, alle scienze della vita e alle tecnologie associate in quanto applicate agli esseri umani, tenendo conto tutte le implicazioni sociali legali e ambientali.”

L’UNESCO e l’Italia compiono i primi passi verso la creazione di un istituto scientifico sulla tematica ambientale
19-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-126)
L’UNESCO e l’Italia hanno intrapreso il progetto per la fondazione di un istituto scientifico sul tema dello sviluppo ambientale. La proposta per la sede dell’Istituto sarebbe Trieste mentre il suo mandato ricopre l’esecuzione del programma internazionale per l’istruzione, la formazione e la creazione di competenze specifiche sul tema dello sviluppo ambientale sostenibile.

Il Direttore Generale dell’UNESCO critica le nuove restrizioni sulla libertà di stampa in Nepal
17-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-124)
Il Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura ha oggi pesantemente criticato l’introduzione in data 9 ottobre di nuove misure del governo nepalese che in realtà costituiscono una grave limitazione della libertà di stampa e di espressione.

Elezione di 29 membri del Consiglio Esecutivo dell’UNESCO
14-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-123)
I 191 Stati Membri dell’UNESCO, riuniti per la 33esima Sessione della Conferenza Generale, organo principale dell’Organizzazione con il potere di adottare nuove norme internazionali, ha oggi eletto 29 nuovi rappresentanti dei 59 attuali membri del Consiglio Direttivo, l’altro organo esecutivo dell’Organizzazione.

Il Direttore Generale dell’UNESCO sostiene i Paesi distrutti dall’uragano Stan
14-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-122)
Mentre in El Salvador, Guatemala, Nicaragua e Messico proseguono gli sforzi per assistere le vittime della intense inondazioni e smottamenti di fango in seguito al risveglio dell’uragano Stan della scorsa settimana, il Direttore Generale dell’UNESCO Koichiro Matsuura esprime il proprio cordoglio e offre gli aiuti e l’esperienza scientifica dell’Organizzazione.

Filtri per l’acqua per l’eliminazione dell’arsenico potrebbero salvare milioni di vite: la partnership UNESCO-IHE cerca donatori
13-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-121)
Un filtro che rimuove le tracce di arsenico dall’acqua al fine di renderla potabile potrebbe salvare circa 10 milioni di vite: il progetto è stato sponsorizzato oggi presso la sede dell’UNESCO a Parigi. Semplice da utilizzare ed ecologico, il filtro usa un assorbente riciclato da altri sottoprodotto disponibile a costo zero quasi ovunque nel mondo. Il filtro è stato realizzato a seguito di uno studio dell’UNESCO con l’Istituto IHE per l’Istruzione per l’Acqua.

La richiesta di istruzione superiore aumenta ai massimi livelli nei Paesi con reddito medio
13-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-120)
Nei Paesi con medio reddito, in cui le iscrizione alla scuola superiore sono aumentate del 77 % nella scorsa decade, sempre più studenti che in passato richiedono l’accesso alla istruzione superiore. Secondo uno studio compiuto dall’UNESCO in collaborazione con l’OECD (Organization for Economic Co-operation and Development), tale aumento di domande si accompagna ad un incremento del 43 % nei Paesi benestanti.

Il mandato per la carica di Direttore Generale dell’UNESCO è stato assegnato nuovamente a Koïchiro Matsuura
12-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-119)
Koïchiro Matsuura (Giappone) è stato oggi rieletto nella qualità di Direttore Generale dell’UNESCO da parte della Conferenza Generale dell’Organizzazione. E’ stato eletto per la prima volta nel 1999 per un termine di sei anni. In seguito alla riforma adottata durante la 29esima sessione della conferenza Generale, questa volta Koïchiro Matsuura rimarrà in carica per altri 4 anni.

Presso l’UNESCO, il Presidente del Portogallo ed il Primo Ministro della Tailandia richiedono a gran voce una istruzione di qualità per tutti
12-10-2005 - (Comunicato Stampa No. 2005-118)
Il Primo Ministro del Regno di Tailandia, Thaksin Shinawatra, ed il Presidente del Portogallo, Jorge Sampaio, hanno oggi richiamato l’attenzione della Conferenza Generale dell’UNESCO sul tema del miglioramento della qualità dell’istruzione.

Il Direttore Generale dell’UNESCO ha esternato le proprie condoglianze ufficiali a Pakistan, India e Afghanistan ed ha proposto l’assistenza dell’UNESCO
11-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-117)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha posto l’accento sulle decine di migliaia di vittime a causa del terremoto dello scorso sabato che ha colpito Pakistan, India ed Afghanistan

I Ministri dell’Istruzione riuniti hanno confermato il loro impegno per gli obiettivi previsti nel Programma “Istruzione per Tutti”
10-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-116)
Oltre 90 Ministri dell’Istruzione, riuniti al vertice ministeriale tenuto presso la sede UNESCO, hanno riaffermato il loro impegno per garantire una istruzione di qualità a tutti all’interno del Programma EPA.

I capi di Stato di Tajikistan e Bosnia - Erzegovina sostengono la campagna per il dialogo interculturale e per la tutela della diversità culturale
10-10-2005 - (Comunicato Stampa N° 2005-115)
Ivo Miro Jović, il Presidente della Bosnia - Erzegovina, e Emomali Rakhmonov, Presidente del Tajikistan, hanno oggi preso parola alla Conferenza Generale dell’UNESCO, sottolineando la futura linea d’azione nel campo della diversità culturale, del dialogo interculturale ed interreligioso e del dialogo da fornire alle future generazioni.

Conferenza Stampa: l’UNESCO lancia l’idea di un filtro contro i residui di arsenico nell’acqua
10-10-2005 - (Media Advisory N°2005-61)
E’ stato realizzato un filtro per l’acqua, a basso costo e semplice da utilizzare, che consente di eliminare i residui di arsenico dall’acqua potabile; il progetto è frutto degli studi del team di ricerca congiunto dell’UNESCO con l’IHE Istituto per l’Istruzione alle Risorse Idriche (con sede a Delft, Paesi Bassi). Se prodotto su larga scala, il filtro potrà salvare la vita a decine di milioni di persone nel mondo, a partire dall’Ungheria ed il Cile per giungere al Bangladesh e agli stessi Stati Uniti.

Vertice Ministeriale sulle scienza di base
07-10-2005 - (Media Advisory N°2005-60)
Circa 50 tra Ministri della Ricerca Scientifica e ufficiali di alto rango in carica nelle politiche scientifiche parteciperanno il 13 e 14 ottobre al dibattito circa le sfide da affrontare per incentivare la ricerca scientifica di base. L’obbiettivo del vertice, tenutosi presso la Sede Centrale dell’UNESCO durante la Conferenza Generale dell’Organizzazione, è di esaminare l’azione programmata in questo campo al fine di permettere che la scienza giochi un ruolo determinante come “leva dello sviluppo”.

“LIFE 2005-2015”: la nuova iniziativa dell’UNESCO nel campo dell’alfabetizzazione
06-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-114)
La nuova campagna dell’UENSCO “LIFE” (Literacy Initiative for Empowerment) è stata inaugurata oggi durante la 33esima sessione della Conferenza Generale dell’Organizzazione. Il suo obbiettivo primario è dimezzare la percentuale di analfabeti tra gli adulti nel mondo entro il 2015.

I Presidenti di Afghanistan e Germania celebrano il concetto di dignità umana durante la sessione speciale della Conferenza Generale dell’UNESCO per il 60esimo anniversario dell’Organizzazione
05-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-113)
Il Presidente Hamid Karzai dell’Afghanistan ed il Presidente tedesco Horst Köhler hanno oggi preso parola alla Conferenza Generale dell’UNESCO, riunita in sessione speciale per la commemorazione del 60esimo anniversario dalla fondazione dell’UNESCO, dedicata al concetto di “dignità umana”.

Vertice ministeriale in merito al Progetto “Istruzione per Tutti”
04-10-2005 - (Media Advisory N°2005-59)
Il 7 e 8 ottobre, all’interno della Conferenza Generale dell’Organizzazione, più di 50 tra Ministri ed alte cariche ufficiali responsabili competenti nel campo dell’Istruzione si incontreranno presso la Sede Centrale dell’UNESCO per esaminare le molteplici sfide riscontrare nella realizzazione del Progetto “Istruzione per Tutti”. Il dibattito investirà l’esposizione di casi vincenti riportate in alcune regioni del mondo.

La Conferenza Generale dell’UNESCO apre la sua 33esima sessione con gli interventi dei Presidenti di Ghana e Sri Lanka
03-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-112)
La 33esima sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO, tenutasi in data odierna è stata segnata per la visita ed il contributo del Presidente dello Sri Lanka Chandrika Bandaranaike Kumaratunga e del Presidente del Ghana John Agyekum Kufuor.

Musa Bin Jaafar Bin Hassan, Ambasciatore dell’Oman è stato scelto per presiedere la 33esima sessione della Conerenza Generale dell’UNESCO
03-10-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-111)
La Conferenza Generale dell’UNESCO ha eletto come Presidente della 33esima sessione l’Ambasciatore Musa Bin Jaafar Bin Hassan, Delegato della Rappresentanza Permanente del Sultanato dell’Oman.

Diversità Culturale, Doping e Bioetica sono all’ordine del giorno della Conferenza Generale dell’UNESCO
30-09-2005 - (Media Advisory N°2005-58)
La Conferenza Generale, che si tiene regolarmente ogni due anni, inaugurerà la sua 33esima sessione dal 3 al 21 ottobre presso la Sede Centrale dell’UNESCO. La sessione coincide peraltro con il sessantesimo anniversario dell’UNESCO, per il quale si avrà una speciale cerimonia il 5 ottobre.

Il Consiglio Direttivo consegna il lavoro alla Conferenza Generale
29-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-110)
Termina oggi la 172esima sessione ufficiale del Consiglio Direttivo della Presidenza dell’Ambasciatore Hans-Heinrich Wrede (Germania); le due settimane di lavoro hanno focalizzato l’attenzione in primo luogo sulla preparazione delle tematiche da trattarsi nella prossima Conferenza Generale dell’Organizzazione che si terrà a partire dal 3 ottobre.

Il Padiglione delle Nazioni Unite ha avuto più di 2 milioni presso l’Expo ad Aichi, Giappone
28-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-109)
Circa 2.100.000 persone, ben oltre le preventivate aspettative, hanno visitato l’Expo 2005 ad Aichi in Giappone, che ha terminato l’apertura al pubblico il 25 ottobre.

Director-General condemns murder of Iraqi journalist Firas Maadidi
23-09-2005 - (Press Release N°2005-108)
Il Direttore Gnerale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio del giornalista iracheno Firas Maadidi avvenuto a Mossul il 20 settembre. Il giornalista era il direttore di ufficio del giornale iracheno As-Saffir.

La quarta Edizione del Forum dei Giovani organizzata dalla Conferenza Generale dell’UNESCO
23-09-2005 - (Media Advisory N°2005-57)
La quarta edizione del Forum dei Giovani di terrà dal 30 settembre al 2 ottobre, presso la sede dell’UNESCO, prima della 33esima Sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO, che vede riuniti a partire dal 3 ottobre i 191 Stati Membri dell’Organizzazione.

Il premio Sharjah per l’anno 2005 per la Cultura Araba sarà attribuito a Tahar Ouettar e Michel Lagarde
23-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-107)
Il premio Sharjah per l’anno 2005 per la Cultura Araba sarà conferito dal Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, allo scrittore algerino Tahar Ouettar e al professore francese Michel Lagarde, il 29 settembre. Il Direttore Generale ha premiato questi due vincitori a seguito di un giudizio tecnico da parte di una giuria internazionale.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio dei giornalisti Hind Ismail e Fakher Haider in Iraq
22-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-106)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio di due giornalisti a seguito di due attacchi in Iraq: Hind Ismail, del quotidiano di Mosul As-Saffir, il giorno 16 settembre, e Fakher Haider del New York Times, il giorno 18 settembre.

Il Consiglio Direttivo dell’UNESCO nomina il Sig. Koïchiro Matsuura per un altro mandato come Direttore Generale
19-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-105)
All’apertura dell’odierna 172esima sessione plenaria, il Consiglio Direttivo ha deciso sulla nomina a Direttore Generale dell’UNESCO e di Presidente della 33esima Conferenza Generale dell’UNESCO.

Convocato il Consiglio Direttivo dell’UNESCO per l’organizzazione della Conferenza Generale
16-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-104)
Il Consiglio Direttivo dell’UNESCO, presenziato dall’Ambasciatore tedesco Hans-Heinrich Wrede, ha dato l’avvio alla sua 172esima sessione, presso la Sede dell’UNESCO. Questa è l’ultima sessione del Consiglio Direttivo prima della Conferenza Generale che si terrà dal 3 al 21 ottobre. La Conferenza Generale stabilirà le priorità nelle attività dell’Organizzazione per il biennio 2006 e 2007 e nominerà anche il nuovo Direttore Generale.

L’Arabia Saudita dona 15 milioni di Dollari al Preogramma UNESCO per gli Studenti ed Universitari dei Territori Palestinesi
15-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-103)
La Commissione Saudita per il sostegno alle Popolazioni dei Territori Palestinesi si è ieri impegnata ufficialmente di fornire 15,2 milioni di Dollari al Programma UNESCO studiato per gli studenti e gli universitari palestinesi indigenti. Al Programma sarà data immediate esecuzione direttamente in loco presso la città di Ramallah.

President Wade of Senegal to receive the 2005 Félix Houphouët-Boigny Peace Prize
13-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-102)
Il Presidente del Senegal, Abdoulaye Wade, è stato insignito per l’anno 2005 con l’UNESCO Félix Houphouët-Boigny Peace Prize, attribuito da una giuria internazionale presieduta dall’ex Segretario di Stato USA e Premio Nobel per la Pace by an international jury presided by former US Secretary of State and Nobel Peace laureate Henry Kissinger.

Ventuno Stati hanno ratificato la Convenzione per la tutela del Patrimonio Culturale Intangibile
09-09-2005 - (Comunicato Stampa N°2005-101)
Ventuno Stati (Algeria, Mauritius, Giappone, Gabon, Panama, Cina, Repubblica Centroafricana, Lettonia, Lituania, Bielorussia, Korea del Sud, Seychelles, Siria, Emirati Arabi, Mali, Mongolia, Croazia, Egitto, Oman, Dominica, India) hanno oggi ratificato la Convenzione per la Tutela del Patrimonio Culturale Intangibile, che è stata adottata dalla Conferenza Generale dell’Organizzazione nell’ottobre del 2003. La Convenzione amplia completandolo il sistema di tutela e di previsione di standard internazionali e strumenti giuridici già stabiliti per la tutela del patrimonio culturale “materiale”. Lo scopo precipuo di tale Convenzione è la salvaguardia delle tradizioni ed espressioni orali e delle rappresentazioni artistiche; allo stesso tempo si attribuisce importanza alla conoscenza e alle pratiche della popolazione riguardanti la natura e l’universo e all’artigianato tradizionale che intere comunità, gruppi e singoli individui si tramandano di generazione in generazione, riconoscendolo essi stessi come parte del proprio patrimonio culturale. La Convenzione, che entrerà in vigore dopo la ratifica di almeno 30 Stati, disciplina precise misure di tutela di tale patrimonio riconosciuto come tale a livello internazionale, ad esempio tramite la previsione di due apposite liste aggiornate regolarmente: la Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità e la Lista del Patrimonio Culturale Immateriale che necessità di particolari ed urgenti Misure di Salvaguardia.

L’Alleanza Mondiale dell’UNESCO per la Diversità Culturale
08-09-2005 - (Media Advisory N°2005-55)
Negli ultimi anni le attività culturali e creative sempre più a carattere industriale possono annoverarsi tra uno dei settori di più rapida crescita; tuttavia molti Paesi in Via di Sviluppo non riescono a tenere il passo nel cogliere i preziosi vantaggi offerti da tali possibilità di sviluppo a causa dell’estrema carenza di risorse e specifiche competenze settoriali.

Conoscenza e Azione Pubblica, una conferenza presso l’UNESCO
06-09-2005 - (Media Advisory N°2005-54)
Dall’11 al 14 settembre l’UNESCO ospiterà ed organizzerà presso la Sede dell’organizzazione in collaborazione una importante conferenza internazionale sul tema “Conoscenza e Azione Pubblica: Istruzione, Responsabilità, Azione Collettiva, Equità” . L’evento vedrà riuniti circa 250 esperti tra filosofi economisti, giuristi, specialisti di scienze sociali e politiche e nelle politiche di sviluppo, coinvolti nello studio e nella implementazione dell’approccio dello sviluppo e competenze umane.

Il premio Melina Mercouri per la Tutela e la Gestione di “Panorami Culturali” andrà al villaggio iraniano di Maymand
05-09-2005 - (Media Advisory N°2005-53)
Lo storico villaggio di Maymand, situato nell’Iran del Sud, sarà premiato con il “Melina Mercouri International Prize” per la Tutela e Gestione di “Panorami Culturali” (sede dell’UNESCO in Grecia) il 6 settembre, presso la Sede dell’UNESCO, a Parigi.

Quarantesima Giornata Mondiale per l’Alfabetizzazione
05-09-2005 - (Media Advisory N°2005-52)
Il 6 settembre, Giornata Mondiale per l’Alfabetizzazione, è stato celebrato come per il 40esimo anno dalla sua inaugurazione. Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura rinnoverà l’invito ai governi, alle organizzazioni internazionali, alla società civile e al settore privato al fine di focalizzare la loro attenzione e sostenere con rinnovato vigore la campagna contro l’analfabetismo come strumento imprescindibile per raggiungere qualsiasi obiettivo di sviluppo sostenibile.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del reporter televisivo irakeno Rafed Al Rubaii
02-09-2005 - (Comunicato stampa N°2005-100)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura ha oggi condannato l’uccisione da parte di uno sconosciuto del reporter televisivo irakeno Rafed Al Rubaii, mentre stava riprendendo una dimostrazione a Diyala, a est di Baghdad il 27 agosto 2005. Il Direttore Hgenerale ha richiamato nuovamente l’attenzione sulla necessità di ulteriori misure per poter garantire la sicurezza dei giornalisti nella regione.

La Biblioteca Nazionale della Repubblica Ceca ha ricevuto l’UNESCO Jikji Memory of the World Prize, conferito quest’anno per la prima volta
31-08-2005 - (Comunicato stampa N°2005-99)
La Biblioteca Nazionale della Repubblica Ceca sarà premiata il 2 settembre 2005 con l’UNESCO Jikji Memory of the World Prize alla sua prima edizione in riconoscimento del proprio contributo alla conservazione e alla possibilità d’accesso all’ingente patrimonio documentale in esso contenuto. La cerimonia si terrà a Cheongju, in the Republic of Korea.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione in Irak del tecnico audio della Reuters Waleed Khaled
31-08-2005 - (Comunicato stampa N°2005-98)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura ha oggi condannato l’uccisione del tecnico audio della Reuters e del ferimento del suo collega Haider Kadhem, avvenuto a Baghdad il 28 agosto 2005. Ha inoltre richiamato la priorità della sicurezza dei giornalisti nell’esercizio della loro importante professione.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del giornalista dello Sri Lanka Relangi Selvarajah e di suo marito
18-08-2005 12:00 - (Comunicato stampa No.2005 – 97)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio del giornalista televisivo dello Sri Lanka Relangi Selvarajah e di suo marito, avvenuto il 12 agosto 2005 nella capitale Colombo.

Il Direttore Generale compiange la perdita del Ministro degli Esteri dello Sri Lanka
18-08-2005 10:40 - (Comunicato stampa N° 2005-96)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha scritto al Presidente dello Sri Lanka, Chandrika Kumaratunga, esprimendo cordoglio per l’assassinio del Ministro degli Esteri, Lakshman Kadirgamar. Ha anche sottolineato che il processo di pace nello Stato deve continuare.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del produttore televisivo irakeno Adnan Al Bayati
10-08-2005 10:50 - (Comunicato stampa N° 2005-95)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio del produttore televisivo e interprete irakeno Adnan Al Bayati, avvenuto il 23 Luglio 2005. Il Sig. Adnan stava collaborando per le stazioni televisive RAI, Mediaset e per il Tg3, oltre che lavorare come inviato per Panorama.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione del reporter statunitense Steven Vincent a Basra e chiede che sia migliorata la sicurezza nell’area
08-08-2005 11:00 - (Comunicato stampa N° 2005-94)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio di Steven Vincent, un freelance statunitense, avvenuto il 2 Agosto 2005 a Basra, nell’Iraq del Sud. Ha anche richiesto che come priorità si possa garantire la sicurezza per i giornalisti nella regione.

Il sistema di Pre-allarme e Prevenzione dello Tsunami nella Regione dell’Oceano Indiano comincia a divenire realtà
05-08-2005 17:00 - (Comunicato stampa N° 2005-93)
Perth (Australia Occidentale) – Si rilevano notevoli progressi riguardo al sistema di pre-allarme e prevenzione dello Tsunami; tale sistema è stato riesaminato da parte degli Stati dell’Oceano Indiano all’interno del meeting di tre giorni del Gruppo Intergovernativo di Coordinamento del Sistema.

Giovani ricercatrici sono state invitate ad aderire al programma UNESCO Suzanne Mubarak/Japan-Egypt Friendship Research Fellowships
04-08-2005 12:30 - (Comunicato stampa N° 2005-92)
L’UNESCO sta cercando giovani ricercatrici universitarie nei Paesi in Via di Sviluppo con Laurea o Master (o titoli equivalenti) al fine di farle partecipare al programma UNESCO Suzanne Mubarak/Japan-Egypt Friendship Research Fellowship previsto per il Sostegno degli Studi effettuati da Donne sulla Pace e la Parità Sessuale. (Ciclo del 2006). La borsa di studio è stata proposta dall’Egitto e finanziata dal Giappone.

Il Direttore Generale condanna l’assalto all’editore della Sierra Leone Harry Yansaneh
02-08-2005 15:20 - (Comunicato stampa N° 2005-91)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio di Harry Yansaneh, editore del giornale For Di People, che è deceduto il 28 luglio 2005, in seguito all’agguato del 10 maggio. Il Direttore Generale ha inoltre condannato i continui atti vandalici contro la testata giornalistica.

Il Direttore Generale invita giovani ricercatori per aderire al programma UNESCO Keizo Obuchi Fellowships
22-07-2005 15:00 - (Comunicato stampa N°2005-90)
L’UNESCO ha inoltrato l’invito a giovani riceratori universitari dei Paesi in Via di Sviluppo con un Masetr o titolo equivalente a partecipare al programma UNESCO Keizo Obuchi Fellowship, che dispensa borse di studio dell’importo tra i 6.000 e i 10.000 US $. Tale programma è finanziato dal Giappone attraverso fondi affidati in trust devoluti allo sviluppo delle risorse umane.


Il Gruppo Intergovernativo di Coordinamento per il Sistema di Pre-allarme e Prevenzione contro lo Tsunami nell’Area dell’Oceano Indiano si incontra a Parth, Australia, dal 3 al 5 agosto 2005
19-07-2005 - (Media Advisory No. 2005-51)
I requisiti tecnico – scientifici per la costituzione del Sistema di Pre-allarme e Prevenzione lo Tsunami (IOTWS) sono molto ambiziosi nei programmi del ptimo incontro del corpo intergovernativo, che si terrà a Perth, Australia Occidentale, dal 3 al 5 agosto 2005.


Il Direttore Generale condanna l’uccisione del giornalista Jacques Roche
18-07-2005 16:20 - (Comunicato stampa No.2005-89)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio del giornalista haitiano Jacques Roche, il cui corpo venne ritrovato il 14 giugno 2005, nella capitale, Port-au-Prince. Il Sig. Roche, editore nel campo culturale per il quotidiano Le Matin, venne rapito il 10 giugno 2005.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione del giornalista Journalist José Cândido Amorim Pinto
18-07-2005 15:30 - (Comunicato stampa No.2005-88)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio di Cândido Amorim Pinto, un ospite di un programma radiofonico sulla rete Rádio Comunitária Alterniva FM; ciò è avvenuto a Carpina, città situata a Pernambuco (Brasile), il 1° luglio 2005.

Mostar, Macao e le vestigia bibliche d’Israele sono annoverati tra i 17 nuovi siti culturali della Lista UNESCO sul Patrimonio dell’Umanità.
15-07-2005 22:45 - (Comunicato stampa No.2005-87)
Il Comitato sul Patrimonio dell’Umanità, presenziato da Themba Wakashe, vice Direttore Generale sudafricano per il Patrimonio dell’Umanità e gli Archivi Nazionali, ha decretato l’iscrizione di 17 nuoi siti culturali all’interno della specifica Lista UNESCO (Albania – il museo della città di Gjirokastra, Bahrain – sito archeologico di Qal'at al-Bahrain, Bielorussia – Complesso architettonico, residenziale e culturale della Famiglia Radziwill a Nesvizh, Bielorussia, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Repubblica Moldava, Federazione Russa, Svezia, Ucraina - Struve Geodetic Arc, Belgio – Complesso del Plantin-Moretus House–Workshops–Museum, Bosnia – Erzegovina – Antico ponte dell’area della Città Vecchia di Mostar, Cile - Humberstone and Santa Laura Saltpeter Works, Cina – Centro Storico di Macao, Cuba – Centro storico e urbano di Cienfuegos, Francia - Le Havre, la città ricostruita da parte di Auguste Perret, Iran – Soltaniyeh, Israele - Biblical Tells – Megiddo, Hazor, Beer Sheba, Israele – le vie e le città dell’Incenso nel Negev, Italia – Siracusa e la Necropoli di Pantalica, Nigeria – Bosco Sacro di Osun-Osogbo, Federazione Russa – Centro Storico della città di Yaroslavl, Turkmenistan - Kunya-Urgench; inoltre sono state stabilite delle estensioni di precedenti siti, ovvero Francia e Belgio – Campanili di Belgio e Francia, Germania e Regno Unito – le frontiere dell’Impero Romano, India – le ferrovie montane dell’India, India –Parco Nazionale della Valle dei Fiori, Sud Africa – sito dei fossili umani di Sterkfontein, Swartkrans, Kromdraai e dintorni, Spagna – opere di Antoni Gaudí, United Kingdom – St. Kilda) .

La Lista del Patrimonio dell’Umanità ora annovera complessivamente 812 siti, includendo: 628 siti culturali, 160 naturali e 24 a vocazione mista in ben 137 Stati Membri. Con le nuove iscrizioni, il Bahrain, la Repubblica Moldava e la Bosnia Erzegovina fanno ufficialmente parte della Lista del Patrimonio dell’Umanità per la prima volta. I siti iscritti all’interno di questa ultima sessione del Comitato sul Patrimonio dell’Umanità includono tre opere che si estendono al di là dei confini di un singolo Paese ed estensioni a sette siti culturali e naturali precedentemente dichiarati Patrimonio dell’Umanità. Inoltre uno dei nuovi Patrimoni dell’Umanità, quello situato in Cile, è stato riportato anche nella speciale lista dei Patrimonio dell’Umanità in Pericolo.

La Conferenza Mondiale indetta per gli oltre 3600 CLUB UNESCO nel mondo si ritrova a Parigi
15-07-2005 - (Media Advisory No. 2005-50)
L’UNESCO sta organizzando a Parigi dal 18 al 20 luglio 2005 una Conferenza Mondiale per il movimento dei CLUB UNESCO sparsi nel mondo. La Conferenza vedrà riuniti insieme 350 rappresentanti dei circa 3600 CLUB UNESCO nel mondo, i cui membri e volontari condividono lo stesso impegno, sogno ed ideali all’interno dell’operato dell’Organizzazione. Allo stesso tempo, il Convegno Mondiale della Federazione Mondiale dei CLUB, CENTRI ed ASSOCIAZIONI UNESCO (WFUCA) terrà una sessione straordinaria. Tale evento segnerà un’importante svolta e rinnovamento per le ONG internazionali al fine di permettere un migliore coordinamento con il movimento della società civile, detta “la gente dell’UNESCO”. I CLUB UNESCO, il primo dei quali è stato fondato nel 1947 in Giappone, operano di stretta intesa con le Commissioni Nazionali dell’UNESCO; tali organizzazioni, ora presenti in ben 84 Stati, forniscono una fondamentale opportunità per i singoli e la società civile intera, inclusi i giovani, di partecipare alle attività dell’Organizzazione a livello locale, sostenendo la mobilitazione e sensibilizzazione dei cittadini in favore degli obiettivi e delle priorità fissate dall’Organizzazione. Il dibattito di quest’ultima sessione si è incentrato alla discussione a livello, anche da parte di studenti universitari e liceali, sul tema dei diritti umani e sulla diffusione della conoscenza dei principi UNESCO, fino a coinvolgere precise proposte e progetti concreti nel campo della protezione ambientale, dell’istruzione nella prevenzione dell’AIDS, della promozione della diffusione di un miglior grado di istruzione e nella salvaguardia del Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità.

I Fiordi norvegesi e la Penisola giapponese di Shiretoko sono annoverati tra i sette siti naturali aggiunti alla Lista del Patrimonio dell’Umanità
14-07-2005 19:30 - (Comunicato stampa No.2005-86)
Il Comitato sul Patrimonio dell’Umanità, presenziato da Themba Wakashe, vice Direttore Generale sudafricano per il Patrimonio dell’Umanità e gli Archivi Nazionali, ha oggi aggiunto alla Lista UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità sette siti naturali (Sud Africa – Vredefort Dome, Egitto - Wadi Al-Hitan Whale Valley, Giappone – Shiretoko, Norvegia – West Norwegian Fjords - Geirangerfjord and Nærøyfjord, Messico - Islands and Protected Areas of the Gulf of California, Tailandia - Dong Phayayen - Khao Yai Forest Complex, Panama - Coiba National Park and its Special Zone of Marine Protection). Il Comitato ha inoltre deciso di estendere due siti naturali già presenti nella Lista UNESCO (India –Valley of Flowers National Park, Regno Unito - St Kilda). La prima estensione è solo in dimensione mentre la seconda rende il sito peculiare sia dal punto di vista naturale che culturale.

Tre siti sono stati ritirati dalla Lista UNESCO del Patrimonio dell’Umanità in Pericolo
13-07-2005 18:50 - (Comunicato stampa No.2005-85)
Notevoli miglioramenti in merito alla preservazione e mantenimento di tre siti del Patrimonio dell’Umanità minacciati hanno reso possibile la loro cancellazione dalla Lista UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità in Pericolo. Il Comitato sul Patrimonio dell’Umanità ha statuito per la rimozione dei siti di Sangay (Ecuador), Timbuktu (Mali) e Butrint (Albania) all’interno della 29esima sessione che si è tenuta a Durban, Sud Africa, dal 10 al 17 luglio 2005. Il Comitato è presenziato da Themba Wakashe, vice Direttore Generale sudafricano per il Patrimonio dell’Umanità e gli Archivi Nazionali.

Il Presidente del Brasile Lula da Silva inaugura la mostra “L’UNESCO ed il Brazil”
11-07-2005 - (Media Advisory N° 2005-49)
Una mostra rappresenterà il lavoro compiuto da parte dell’UNESCO in Brasile durante gli anni passati a partire dal 13 luglio all’11 agosto. Il Presidente del Brasile, Luis Inácio Lula da Silva, ed il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, inaugureranno tale evento il 13 luglio, in presenza di numerose autorità politiche brasiliane.

Nelson Mandela si unisce alla numero dei cosiddetti “Goodwill Ambassadors” dell’UNESCO
12-07-2005 10:55 - (Comunicato stampa No. 2005-84)
Nelson Mandela, il precedente Presidente del Sud Africa, è stato designato da parte del Direttore Generale dell’UNESCO come “Goodwill Ambassador”, in una cerimonia tenutasi oggi alla Fondazione Nelson Mandela a Johannesburg, Sud Africa.

Il Direttore Generale ha espresso indignazione per gli attacchi di Londra
07-07-2005 18:20 - (Comunicato stampa N°2005-83)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura ha oggi espresso profondo cordoglio ed indignazione in seguito all’annuncio degli attacchi mortali da parte di kamikaze avvenuti in mattinata sulle linee di trasporto pubblico londinesi.

Il Direttore Generale condanna un omicidio in Irak
06-07-2005 17:00 - (Comunicato stampa N°2005-82)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio di Khaled Sabih Al Attar, produttore televisivo di un programma di satira, avvenuto il 1° luglio 2005; ha inoltre richiamato l’attenzione sulla necessità di urgenti misure per la protezione dei giornalisti nella regione.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del giornalista radiofonico Rolando Morales nelle Filippine
06-07-2005 16:30 - (Comunicato stampa N°2005-81)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio del giornalista radiofonico Rolando Morales, avvenuto a General Santos City, nel Sud Est delle Filippine, il 3 luglio 2005.

L’Autorità australiana sul Parco Marino ed un Ecologista Messicano hanno vinto il Premio 2005 Sultan Qaboos per la Protezione Ambientale
05-07-2005 16:00 - (Comunicato stampa N°2005-80)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi attribuito l’annuale Premio Sultan per la Protezione Ambientale sia all’Autorità australiana deputata alla Protezione della Barriera Corallina (Australia) sia al Dr.Ernesto C. Enkerlin-Hoeflich (Messico). L’Ufficio del Consiglio di coordinamento Internazionale del Programma UNESCO Uomo e Biosfera (MAB) ha scelto questi ultimi come vincitori durante il meeting del 29 giugno 2005; all’interno di tale sessione sono stati anche selezionati dieci giovani scienziati che riceveranno il Premio MAB 2006.

Lo Scultore Gerard Voisin è stato nominato Artista UNESCO per la Pace
05-07-2005 11:45 - (Comunicato stampa N°2005-79)
Lo scultore e poeta francese Gérard Voisin ha ricevuto il 7 luglio 2005 l’insigne titolo di Artista UNESCO per la Pace da parte del Direttore Generale Koïchiro Matsuura durante una cerimonia tenutasi al sede principale dell’UNESCO (Ségur Hall). L’inaugurazione di una mostra retorspettiva delle proprie opere, che si terrà presso l’UNESCO dal 7 luglio al 19 agosto 2005, in corrispondenza della cerimonia.

La Comunità Scientifica Mondiale si riunisce presso l’UNESCO per la Conferenza Internazionale “Albert Einstein Century”
05-07-2005 - (Media Advisory N°2005-48)
Alain Connes (Fields Medal, 1983), Marc Henneaux (Francqui Prize, 2000), Gerard t’Hooft (Nobel Prize, 1999), Vitaly Melnikov (VNIIMS*) e Hubert Reeves (CNRS**) sono tra gli insigni esponenti del panorama scientifico internazionale che si incontreranno presso il Ufficio Generale dell’UNESCO per partecipare alla Conferenza “Albert Einstein Century”, per un simposio destinato al pubblico sulla figura e le opere dell’illustre scienziato; tale evento si terrà dall’11 luglio al 15 luglio 2005, in lingua inglese, e dal 18 luglio la 22 luglio 2005, in lingua francese.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione del giornalista Magomedzarid Varisov
04-07-2005 13:30 - (Comunicato stampa N°2005-78)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio del giornalista Magomedzarid Varisov, che è morto a seguito di una ferita da arma da fuoco il 28 giugno 2005 in una strada della Makhachkala, Dagestan (Federazione Russa)

Il sistema di Pre-allarme e Prevenzione dello Tsunami nell’Area dell’Oceano Indiano è stato formalmente istituito – I lavori iniziano sulla base dell’esperienza del Sistema per i Craibi ed il Mediterraneo
30-06-2005 12:30 - (Comunicato stampa N°2005-77)
Il Sistema di Pre-allarme e Prevenzione dello Tsunami nell’Area dell’Oceano Indiano è entrato formalmente in all’opera in data odierna grazie all’istituzione del Gruppo di Coordinamento Intregovernativo (ICG) che lo amministri.

Nuovi indicatori per il monitoraggio del razzismo e della discriminazione nelle metropoli saranno studiati in un incontro di esperti in materia
30-06-2005 - (Media Advisory N°2005-47)
Ricercatori ed autorità amministrative di Europa, Nord America e della Regione Asiatica del Pacifico si incontreranno a Nagoya, Giappone, l’8 luglio 2005 per valutare l’incidenza di politiche efficaci contro la discriminazione sociale e per elaborare nuovi indicatori per il monitoraggio del razzismo e della discriminazione nelle metropoli. Un rapporto sulla base di uno studio applicato a sei città nord americane ed europee offrirà lo spunto per una fattiva discussione all’interno del meeting.


Nuovi siti saranno iscritti nella Lista UNESCO del Patrimonio dell’Umanità
30-06-2005 - (Media Advisory N°2005-46)
Quarantadue nuovi siti saranno proposti per l’iscrizione alla Lista UNESCO del Patrimonio dell’Umanità all’interno della 29esima sessione del Comitato per il patrimonio dell’Umanità che si terrà a Durban in Sud Africa, dal 10 al 17 luglio 2005, presso l’International Convention Centre (ICC). Allo stessa sessione saranno presentate ulteriori estensioni a nove siti già iscritti nella Lista UNESCO.

Ventitre nuove riserve della biosfera sono state aggiunte alla Rete UNESCO Uomo e Biosfera (MAB)
29-06-2005 17:00 - (Comunicato stampa N°2005-76)
Ventidue nuovi luoghi in diciassette Stati (Wienerwald Biosphere Reserve in Austria, Barkindji Biosphere Reserve in Australia, Serra do Espinhaço Biosphere Reserve in Brasile, Cabo de Hornos Biosphere Reserve in Cile, Shouf Biosphere Reserve in Libano, Utwe Biosphere Reserve negli Stati Federati della Micronesia, Dornod Mongol Biosphere Reserve in Mongolia, Ngaremeduu Biosphere Reserve a Palau, El Chaco Biosphere Reserve in Paraguay, Khanka Lake nella Federazione Russa, Serali Biosphere Reserve e Raifa Biosphere Reserve nella Federazione Russa, Alto de Bernesga Biosphere Reserve, Los Valles de Omaňa y Luna Biosphere Reserve and Los Argüellos Biosphere Riserve in Spagna, Area de Allariz Biosphere Reserve in Spagna, Gran Canaria Biosphere Reserve in Spagna, Sierra del Rincon Biosphere Reserve in Spagna, Bundala Biosphere Reserve in Sri Lanka, Kristianstad Vattenrikke Biosphere Reserve in Svezia, Camili Biosphere Reserve in Turchia, Mount Elgon Biosphere Reserve in Uganda), ed insieme un luogo tra i confini del Senegal e della Mauritania (Delta du Fleuve Sénégal Transboundary Biosphere Riserve) sono stati annoverati all’interno della Rete Mondiale delle riserve della biosfera nel programma UNESCO Uomo e Biosfera (MAB); è stata inoltre approvata un’ulteriore estensione di una Riserva già esistente (Bialowieza Biosphere Reserve in Polonia). La Rete UNESCO ora comprende ben 482 luoghi in 102 Stati.

La Convenzione sul Patrimonio dell’Umanità Sottomarino è stata ratificata da cinque stati
29-06-2005 11:45 - (Comunicato stampa N°2005-75)
Cinque Stati (Panama, Bulgaria, Croazia, Spagna, Libia) hanno ora ratificato la Convenzione sulla Tutela del Patrimonio Culturale dell’Umanità, adottata dalla Conferenza Generale nell’ottobre del 2001.

La medicina tradizionale della comunità cinese MIAOè stata scelta per la menzione nella Harmony List
28-06-2005 9:45 - (Comunicato stampa N°2005-74)
La medicina tradizionale utilizzata dalla Comunità cinese Miao (Provincia dello Guizhou, Cina) è stata scelta da parte della Commissione giudicante della Harmony List come la migliore pratica culturale per il 2005, grazie al suo contributo per lo sviluppo sostenibile.


L’ufficio del MAB si incontra per scegliere nuove riserve della biosfera e attribuire premi nel campo scientifico
27-06-2005 - (Avis aux médias N°2005-45)
L’Ufficio del Consiglio di Coordinamento Internazionale del Programma UNESCO Uomo e Biosfera (MAB-ICC) si incontrerà dal 27 al 29 giugno 2005 nella sede principale dell’UNESCO a Parigi. L’Ufficio del MAB riesaminerà i progressi del programma al fine di pervenire a nuove proposte per il futuro del Programma Uomo e Biosfera, iniziato nel 1970 per migliorare le strette connessioni tra gente e ambiente.

Sono stati designati i vincitori degli UNESCO Literacy Prize per l’anno 2005, all’interno della United Nations Literacy Decade (2003-2012)
24-06-2005 16:00 - (Comunicato stampa N°2005-73)
I progetti per la diffusione di un miglior grado di istruzione tenuti in Mozambico, Spagna e Sudan sono risultati vincitori degli UNESCO Literacy Prizes per l’anno 2005, saranno annunciati oggi da parte del direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura.

UNESCO e UNIDROIT – Cooperazione nella Lotta contro il Traffico Illecito di Proprietà Culturali – Conferenza in nome del decimo Anniversario dalla Convenzione del 1995 sui Beni Culturali trafugati o Esportati Illegalmente (UNIDROIT)
23-06-2005 - (Media Advisory N°2005-44)
Si celebra il decimo anniversario della Convenzione dell’UNIDROIT sui Beni Culturali Trafugati o Esportati Illegalmente, uno degli strumenti giuridici più importanti tra gli sforzi mondiali tesi alla eliminazione dei trasferimenti illegali di beni culturali. Per attribuire il giusto risalto all’evento, l’UNESCO, che aveva fornito lo spunto per l’elaborazione di detta convenzione internazionale, organizza la conferenza “UNESCO e UNIDROIT – Cooperazione nella Lotta contro il Traffico Illecito di Proprietà Culturali – Conferenza in nome del decimo Anniversario dalla Convenzione del 1995 sui Beni Culturali trafugati o Esportati Illegalmente (UNIDROIT)”

Ventinove nuove collezioni di documenti sono state iscritte nel Registro della “Memoria del Mondo”
21-06-2005 11:10 - (Comunicato stampa N°2005-72)
Ventinove collezioni di documenti presenti in ben 24 Stati, sono stati iscritti nel Registro UNESCO della “Memoria del Mondo”. Ciò porta il numero di collezioni documentali iscritte nel Registro UNESCO a ben 120 esemplari. Tra di essi, vi sono per la prima volta collezioni provenienti dall’Albania, Azerbaijan, Colombia, Cuba, Italia, Libano, Namibia, Portogallo, Svezia, Ucraina, Regno Unito e Stati Uniti d’America.

Nuove conclusioni dall’esame del sito Peking Man
20-06-2005 - (Media Advisory N°2005-43)
I risultati dell’ultimo esame geologico e geofisico del sito del Peking Man a Zhoukoudian (Cina) saranno presentati presso l’Espace EDF Electra il 5 luglio 2005, durante una conferenza scientifica congiunta del’UNESCO con l’EDF. L’incontro vedrà come relatori Yves Coppens, Professore al Collège de France, Yves Bamberger, Direttore della Ricerca e Sviluppo dell’EDF, Jacques Roudier, Direttore del Laboratorio Centrale dell’Ecole Nationale des Ponts et Chausées, e Francesco Bandarin, Direttore del Centro UNESCO per il Patrimonio dell’Umanità.

Il Direttore Generale applaude al rilascio della giornalista francese Florence Aubenas e del suo assistente irakeno Hussein Hanoun
14-06-2005 10:35 - (Comunicato stampa N°2005-71)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, si è oggi congratulato per la liberazione della giornalista francese Florence Aubenas e del suo assistente irakeno Hussein Hanoun dopo cinque mesi di prigionia in Irak.

Istruzione per Tutti in Africa: preparare la strada per agire
13-06-2005 13:50 - (Comunicato stampa N°2005-70)
Tredici Stati africani dovrebbero essere in grado di conseguire l’obiettivo dell’Istruzione Primaria Universale (UPE) entro il termine prefissato del 2015, secondo quanto previsto nel rapporto denominato Istruzione per Tutti: preparare la strada per agire, pubblicato oggi a Dakar, Senegal. Comunque, il rapporto mostra come altri 31 Stati Africani non riusciranno nell’impresa di perseguire l’obiettivo stabilito, a meno di drastici cambiamenti nelle loro rispettive politiche nel campo dell’Istruzione.

Il Sistema di Pre-allarme contro lo Tsunami verrà inaugurato nell’Assemblea dello IOC di giugno 2005
13-06-2005 - (Media Advisory N°2005-42)
Il Sistema di Pre-Allarme e di Prevenzione dello Tsunami nell’Area dell’Oceano Indiano verrà inaugurato alla 23esima Sessione della Commissione Intergovernativa Oceanografica dell’UNESCO, che si terrà dal 21 al 30 giugno 2005, presso la sede principale dell’UNHESCO a Parigi.

Dialogo tra Culture e Civilità: Conferenza Internazionale a Rabat
13-06-2005 - (Media Advisory N°2005-41)
La riforma dei cv scolastici ed universitari, il ruolo della conoscenza indigena nella scienza ed il patrimonio culturale condiviso sono tra gli argomenti di cui si occuperà la Conferenza Internazionale di Rabat (Marocco), dal 14 al 16 giugno 2005, sul tema “Promuovere il Dialogo tra Culture e Civiltà attraverso Concrete e Fattive Iniziative”.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del giornalista somalo Duniya Muhiyadin Nur
09-06-2005 14:30 - (Comunicato stampa No.2005-69)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio del giornalista radiofonico somalo Duniya Muhiyadin Nur, e ha posto l’accento sulla necessità di maggiore sicurezza per i giornalisti in Somalia.

Il Comitato di Coordinamento per la Tutela del Patrimonio Culturale in Irak si riunisce per la seconda voltaCoordinating Committee to Safeguard the Cultural Heritage of Iraq to hold second meeting
09-06-2005 - (Media Advisory n°2005-40)
Il Comitato Internazionale per la Tutela del Patrimonio Culturale in Irak si riunirà in sessione plenaria per la seconda volta presso l’UNESCO il 22 e 23 giugno 2005. Apriranno la riunione il direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ed il Ministro della Cultura irakeno, Nuri Farhan al-Rawi.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del giornalista libico Daif Al Ghazal
09-06-2005 11:45 - (Comunicato stampa No.2005-68)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato la tortura e l’omicidio del giornalista e scrittore libico Daif Al Ghazal, il cui corpo è stato ritrovato il 2 giugno 2005.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del giornalista del Bangladesh Golam Mahfuz
08-06-2005 10:15 - (Comunicato stampa N°2005-67)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio del giornalista Golam Mahfuz, editore del quotidiano Comilla Muktakantha, avvenuto il31 maggio 2005; ha inoltre richiamato l’attenzione sull’aumento di attentati contro esponenti del mondo giornalistico in Bangladesh.

Le donne Arabe tra Oriente ed Occidente
08-06-2005 - (Media Advisory N°2005-39)
“Le Donne arabe tra Oriente ed Occidente” è il tema dell’incontro che si terrà l’8 e il 9 giugno 2005 presso l’UNESCO. L’intento è quello di contribuire al riconoscimento del ruolo della donna nella cultura e per lo sviluppo stesso del mondo e della comunità araba, combattendo ogni forma di stereotipo. L’incontro vedrà riuniti esperti e leader politici, tra cui Asma Khedr, il Ministro della Cultura della Giordania.

Marcel Khalifé è stato indicato come Artista UNESCO per la Pace
03-06-2005 11:50 - (Comunicato stampa N°2005-66)
Marcel Khalifé, til musicista ed autore libanese, sarà premiato come Artista UNESCO per la Pace il 7 giugno 2005 da parte del Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, presso la sede principale dell’UNESCO a Parigi.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del giornalista libanese Samir Kassir
03-06-2005 11:45 - (Comunicato stampa N°2005-65)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’omicidio di Samir Kassir, un importante giornalista libanese, durante un attentato a Beirut la scorsa settimana; Samir Kassir è per il Paese un simbolo della lotta per la libertà di stampa e di espressione nel Paese.

Il Comitato Consultivo internazionale del Programma UNESCO Memoria del Mondo si incontra a Lijiang (Cina), dal 13 al 17 giugno 2005
01-06-2005 - (Media Advisory N°2005-38)
L’UNESCO e l’Amministrazione degli Archivi di Stato della Cina ospiterà il settimo incontro del Comitato Consultivo Internazionale del Programma UNESCO Memoria del Mondo presso Lijiang (Cina) dal 13 al 17 giugno 2005. All’interno dell’incontro, il Comitato esaminerà le richieste degli Stati Membri che intendono iscrivere il proprio patrimonio documentale nel Registro del sopra citato Programma UNESCO.

Un fisico indiano ed un biologo brasiliano hanno vinto il Trieste Science Prizes alla sua prima edizione
30-05-2005 14:30 - (Comunicato stampa N°2005-64)
Un fisico indiano ed un biologo brasiliano sono i primi vincitori del Trieste Science Prize, premiati da parte della Academy of Sciences for the Developing World (TWAS, una ONG amministrata dall’UNESCO) e dal produttore italiano di caffè, Illycaffé.

Sakha-Yakutia Days presso l’UNESCO
30-05-2005 - (Media Advisory N°2005-37)
La Repubblica dello Sakha (Yakutia), facente parte della Federazione Russa, terrà una mostra presso l’UNESCO il 30n ed il 31 maggio 2005, nella quale esporrà i propri manufatti e le proprie tradizioni folkloristiche. Durante la giornata del 30 maggio, Vyacheslav Shtyrov, il Presidente della Sakha-Yakutia interverrà assieme al Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, a seguito del quale vi sarà un incontro con la stampa.

Il President della Nigeria, Olusegun Obasanjo, celebra la Giornata dell’Africa presso l’UNESCO
25-05-2005 18:50 - (Comunicato stampa N°2005-63)
Il Presidente della Nigeria, Olusegun Obasanjo, che presiede anche l’Unione Africana, ha evidenziato quanto attualmente raggiunto dal continente africano, i piani di sviluppo e le speranze per il prossimo futuro, durante una sua visita ufficiale presso l’UNESCO in occasione della Giornata per l’Africa. Durante tale visita, il Presidente Obsanjo ed il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, hanno reso noto un comunicato congiunto colo quale si intende preparare la via di una futura cooperazione rafforzata.

Prince Twins Seven-Seven è stato premiato come Artista UNESCO per la Pace
24-05-2005 10:50 - (Comunicato stampa N°2005-62)
Prince Twins Seven-Seven, l’artista nigeriano, sarà designato Artista UNESCO per la Pace da parte del direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, durante la cerimonia organizzata per l’occasione presso l’UNESCO a Parigi il 25 maggio 2005 alla presenza del Presidente nigeriano Olusegun Obasanjo, durante la Giornata dell’Africa.

La Dichiarazione di Varna sui Corridoi Culturali nel Sud-Est Europa
23-05-2005 18:15 - (Comunicato stampa N°2005-61)
Il Vertice dei capi di Stato del Sud-Est Europa, che si è tenuto in Bulgaria il 20 e 21 maggio 2005, è terminato con l’adozione della Dichiarazione di Varna; con essa gli stati si impegnano a “contribuire per la promozione del patrimonio culturale comune e dei corridoi culturali all’interno della regione”. Inoltre, si prevede “l’adozione di urgenti misure per la tutela del patrimonio culturale in pericolo nella regione, compresa la lotta contro il traffico illecito di beni culturali”.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio di Shaima Rezayee, presentatrice di un programma musicale in Afghanistan
23-05-2005 16:25 - (Comunicato stampa N°2005-60)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio di Shaima Rezayee, presentatrice di un nuovo programma musicale sull’emittente privata afgana, Tolo TV station.

Dibattito di un gruppo di esperti sul tema del servizio pubblico di radiodiffusione negli stati in Transizione
20-05-2005 - (Media Advisory N°2005-36)
Musa Marufi, Presidente dell’appena sorta Autorità di regolamentazione delle trasmissioni radio e televisive, ed il Sottosegretario agli Affari Esteri dell’Italia, Margherita Boniver, saranno tra gli illustri partecipanti al gruppo di esperti che si unirà per discutere del servizio pubblico di radio diffusione negli stati in transizione. Il direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, terrà il discorso d’apertura al dibattito, che avrà luogo presso l’UNESCO a Parigi.

La settimana dell’Africa presso l’UNESCO
20-05-2005 - (Media Advisory N°2005-35)
In occasione della Giornata per l’Africa, che si celebra ogni anno il 25 maggio, Il Gruppo dei Paesi Africani dell’UNESCO organizzerà una serie di eventi, dal nome “Settimana dell’Africa”, presso la sede principale dell’UNESCO di Parigi dal 23 al 27 maggio, anche in occasione della prestigiosa visita del Presidente nigeriano, Olusegun Obasanjo.

Festival sulla Diversità Culturale ed il Dialogo Culturale in Asia Centrale
20-05-2005 - (Media Advisory N°2005-34)
Si terrà presso la sede principale dell’UNESCO dal 24 maggio al 1° giugno 2005 il Festival sulla Diversità Culturale ed il Dialogo in Asia Centrale con presentazioni, film, concerti e mostra di manufatti assieme ad un dibattito formale sulle diverse tradizioni e culture mondiali.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del giornalisti irakeni Najem Abed Khodair e Ahmad Adam
19-05-2005 11:45 - (Comunicato stampa N°2005-59)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio dei giornalisti irakeni Najem Abed Khodair e Ahmad Adam, esprimendo sdegno per la continua brutalità degli attentati contro i media nel Paese.

Terza Sessione della Conferenza Intergovernativa di Esperti per il Progetto Preliminare di Convenzione sulla Tutela dei Contenuti ed Espressioni Artistiche offerte dalla Diversità Culturale
19-05-2005 - (Media Advisory N°2005-33)
La terza sessione della Conferenza Intergovernativa di Esperti per il Progetto Preliminare di Convenzione sulla Tutela dei Contenuti e delle Espressioni Artistiche offerte dalla Diversità Culturale avrà luogo dal 25 maggio al 4 giugno 2005 presso la sede principale dell’UNESCO. Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, aprirà la sessione con un suo intervento.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del giornalista filippino Philip Agustin
17-05-2005 13:30 - (Comunicato stampa N°2005-58)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio dell’editore filippino Philip Agustin, dichiarandosi preoccupato per l’aumento della violenza contro i giornalisti nel Paese.

I Paesi Donatori riunitisi presso l’UNESCO hanno deliberato siuti per 10 milioni di US $ per il restauro del patrimonio culturale nel Kosovo
13-05-2005 18:40 - (Comunicato stampa N°2005-57)
Si sono incontrati presso l’UNESCO i Paesi Donatori, dando il via alla prima conferenza internazionale per la tutela del Patrimonio Culturale in Kosovo; hanno deliberato aiuti per 10 milioni di US $ per da destinarsi per il restauro, la tutela ed il miglioramento di monumenti sia cristiani che islamici oltre che di antiche costruzioni di rilevanza storica in Kosovo, fortemente danneggiati o in rapida decadenza.

L’UNESCO e la FAO lanciano il progetto di un CD-Rom per la formazione nel campo della digitalizzazione destinato a bilbiotecari esperti e ai non addetti ai lavori
13-05-2005 16:30 - (Comunicato stampa N°2005-56)
L’UNESCO e la FAO stano elaborando il progetto “Digitalizzazione e Biblioteche Digitali” al fine di formare sia esperti bibliotecari che non addetti ai lavori sulle metodologie da seguire per digitalizzare i documenti, inserirli online e creare vere e proprie biblioteche virtuali. Il kit, disponibile senza costi presso la FAO e l’UNESCO, è compatibile con un’ampia gamma di computer, Pentium I e successive, ed anche con desueti sistemi operativi, in modo da facilitare il suo utilizzo proprio verso i veri destinatari del servizio nei Paesi inVia di Sviluppo.

Otto capi di stato si riuniscono a Varna, in Bulgaria, per trattare dei “Corridoi Culturali nel Sud-Est Europa”
12-05-2005 - (Media Advisory N°2005-32)
I Presidenti di Albania, Bulgaria, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Serbia e Montenegro, FYROM e Turchia prenderanno parte ad un vertice regionale denominato “I Corridoi Culturali nel Sud-Est Europa: Il comune Patrimonio Culturale condiviso del passato – la chiave per una futura collaborazione”. Il vertice si terrà il 20 e 21 maggio 2005 a Varna in Bulgaria ed è stato organizzato dal Presidente della Bulgaria, Georgi Purvanov, dal Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, e dal Segretario Generale del Consiglio d’Europa,Terry Davis.

Equipaggiamenti e Tecnologia dell’Informazione per lo sviluppo della conoscenza e qualità professionali
10-05-2005 - (Media Advisory N°2005-31)
Il potenziale offerto dalla Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione al fine di formare ed istruire intere comunità che hanno scarso o nullo accesso ai canali ufficiali dell’informazione ed istruzione, saranno l’oggetto principale di una conferenza internazionale che si aprirà con l’intervento del Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, presso la sede principale dell’UNESCO dall’11 al 13 maggio 2005; l’evento sarà trasmesso in tempo reale su internet.

Si riunisce la prima conferenza internazionale dei donatori per il patrimonio culturale del Kosovo
09-05-2005 - (Media Advisory N°2005-30)
L’UNESCO sta organizzando la convocazione della prima conferenza internazionale dei donatori per il Patrimonio Culturale del Kosovo, attesa per il 13 maggio 2005; tale evento è organizzato in collaborazione con la Missione delle Nazioni Unite per l’Amministrazione ad Interim del Kosovo (UNMIK), il Consiglio d’Europa e la Commissione Europea. L’intento della conferenza è reperire l’aiutoi necessario per il restauro, la tutela e la conservazione di numerosi monumenti sia cristiani che musulmani e di altri luoghi di fondamentale rilievo storico, che sono stati bersaglio di attacchi in Kosovo.

Il Patrimonio dell’Umanità e l’architettura contemporanea: verso nuovi standard di conservazione
09-05-2005 10:00 - (Comunicato stampa N°2005-55)
Una crescente comprensione del notevole valore universale dell’inestimabile patrimonio offerto dalle città, al di là del valore dei singoli edifici, ha comportato l’avvertita necessità di linee guida e criteri per la conservazione dei centri storici delle città, che siano stabiliti a livello internazionale.

“Good Governance” e Libertà di Stampa: celebrazioni per la Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa, a Dakar, Senegal
04-05-2005 11:20 - (Comunicato stampa N°2005-54)
Una conferenza internazionale sui Media e la “Good Governance” è stata tenuta dal 1° al 3 maggio 2005 a Dakar; è stata inoltre adottata una Dichiarazione internazionale che richiama i principi della libertà di stampa, accesso all’informazione e una abrogazione delle leggi penali sulla diffamazione.

L’UNESCO e L’Oréal siglano un accordo sull’istruzione per la prevenzione dell’AIDS
03-05-2005 17:40 - (Comunicato stampa N°2005-53)
L’UNESCO e L’Oréal Professional Products hanno oggi siglato un accordo in base al quale collaboreranno insieme ad un programma di istruzione e sensibilizzazione in tema di prevenzione dell’AIDS.

Il Direttore Generale condanna l’uccisione del giornalista dello Sri Lanka Dharmeratnam Sivaram "Taraki”
03-05-2005 16:00 - (Comunicato stampa N°2005-52)
Mentre si trovava a Dakar per celebrare della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio del giornalista Dharmeratnam Sivaram "Taraki", editore del sito internet di notizie Tamil Net e collaboratore del giornale Daily Mirror dello Sri Lanka; l’omicidio è avvenuto il 28 aprile 2005.

Discorsi del 21esimo Secolo: “Gli Tsunami: Previsione e Prevenzione”
03-05-2005 - (Media Advisory N°2005-29)
“Gli Tsunami: Previsione e Prevenzione” rappresenta il principale tema della prossima sessione dei Discorsi del 21esimo Secolo, che si terrà il 10 maggio presso il sede principale dell’UNESCO. Tre ben noti esperti saranno i relatori della sessione: Claude Allègre, Emile A. Okal e Patricio Bernal.

Incontri sul Sahara presso l’UNESCO
03-05-2005 - (Media Advisory N°2005-28)
Numerosi eventi culturali che rappresentano i diversi volti del Sahara sono in programma all’interno degli “Incontri sul Sahara” che l’associazione A360 insieme all’UNESCO organizzeranno dal 9 al 13 maggio 2005 presso la sede principale dell’UNESCO a Parigi.

Il resoconto finale sulla Istruzione nel Mondo mostra una rapida crescita dell’istruzione secondaria in tutto il mondo
29-04-2005 12:00 - (Comunicato stampa N°2005-51)
Quattro bambini su cinque di età tra I 10 ed I 15 anni usufruiscono dell’istruzione secondaria inferiore, che rappresenta oggi una parte considerevole dell’istruzione obbligatoria nella maggioranza degli Stati, secondo il Resoconto dell’UNESCO sull’Istruzione Mondiale.

La sessione dell’Executive Board dell’UNESCO termina con risultati tangibili
28-04-2005 18:15 - (Comunicato stampa N°2005-50)
La 171esima sessione dell’Executive Board dell’UNESCO, presenziata dall’Ambasciatore Hans-Heinrich Wrede (Germania), è terminata in data odierna dopo più di due settimane di dibattito incentrato principalmente sulla preparazione della Conferenza Generale dell’UNESCO che si terrà il prossimo ottobre. La sessione si è rivelata molto intense, cercando di rispondere all’atavico quesito di come trasformare i buoni propositi in efficaci strategie ed in concrete e permanenti soluzioni e speranze tangibili per il futuro, secondo le parole del Presidente.

La Giornata Mondiale della Libertà di Stampa ha focalizzato l’attenzione sui media e la loro gestione ottimale
27-04-2005 12:00 - (Comunicato stampa N°2005-49)
I Media e la loro gestione razionale sono le tematiche affrontate dall’UNESCO il 3 maggio 2005, Giornata Mondiale della Libertà di Stampa; l’UNESCO ha celebrato l’evento con una conferenza internazionale tenutasi a Dakar sull’argomento, che è stata anche teatro della cerimonia di premiazione dell’UNESCO/Guillermo Cano World Press Freedom Prize per il 2005.

Il Direttore Generale dell’UNESCO condanna l’uccisione del cameraman irakeno Saleh Ibrahim
26-04-2005 17:00 - (Comunicato stampa N°2005-48)
l Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, ha oggi condannato l’assassinio del cameraman irakeno Saleh Ibrahim durante un attacco a Mosul, che ha lasciato gravemente ferito anche il fotografo irakeno Mohammed Ibrahim. Entrambi prestavano servizio presso l’Associated Press (AP). Il Direttore Generale ha poi richiamato l’attenzione sulla necessità di misure atte a garantire la sicurezza degli addetti all’informazione.

Altre imponenti scoperte archeologiche ad Aksum
25-04-2005 16:10 - (Comunicato stampa N°2005-47)
Altre importanti scoperte archeologiche sono state portate alla luce da parte esperti dell’UNESCO, mentre erano stati inviati per una missione di monitoraggio la scorsa settimana al sito di Askum (Etiopia), già dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Erano stati infatti inviati per la preparazione dell’innalzamento dell’obelisco nella sua posizione originale. L’ultimo segmento dell’obelisco di circa 160 tonnellate per 24.6 metri è giunto in aeroporto in mattinata. L’obelisco di Aksum è stato a Roma dal 1937 fino ad oggi.

Settimana per l’anno 2005 dell’Istruzione per tutti: “manda il mio amico a scuola”
21-04-2005 - (Media Advisory N°2005-27)
La prossima settimana gli studenti, bambini ed adulti, in tutto il mondo si ritroveranno presso i rispettivi parlamenti nazionali per esercitare pressione sui governi al fine di conseguire l’ambizioso impegno sottoscritto nel 2000 a Dakar, in Senegal: raggiungere l’obiettivo dell’Istruzione per Tutti entro il 2015. Essi saranno “armati” di sole sagome umane che simboleggiano i ben 104 milioni di bambini senza istruzione scolastica e gli 800 milioni di adulti analfabeti.

Intervento da parte dell’Ambasciatore Hans-Heinrich Wrede, Presidente dell’Executive Board, in occasione dell’elezione di Papa Benedetto XVI, durante la sessione plenaria dell’Executive Board
20-04-2005 11:15 am -
”E’ mio gran privilegio ed immenso piacere poter esprimere, da parte dell’Executive Board al distinto Osservatore Permanente della santa Sede presso l’UNESCO, nostro collega nonché amico Monsignor Francesco Frollo, le nostre congratulazioni più sentite per l’elezione di
Sua Santità, Papa Benedetto XVI.”

Avvio della 171esima sessione plenaria dell’Executive Board
19-04-2005 10:50 - (Comunicato stampa N°2005-46)
La sessione plenaria dell’Executive Board dell’UNESCO è alla sua 171esima edizione ed ha avuto inizio ieri con gli interventi del Presidente dell’Executive Board, l’Ambasciatore Hans-Heinrich Wrede (Germania), e del Direttore Geenerale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura.

L’UNESCO e lo IOC iniziano la valutazione dei requisiti necessari e delle esigenze concrete degli Stati dell’Oceano Indiano per la realizzazione del sistema di pre-allarme contro lo Tsunami
18-04-2005 18:00 - (Comunicato stampa N°2005-45)
La Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO (IOC) sta collaborando assiduamente con numerosi Stati dell’area dell’Oceano Indiano al fine di identificare i requisiti peculiari e le concrete esigenze strutturali per favorire la creazione di sistemi nazionali efficaci e permanenti di pre-allarme e prevenzione contro lo Tsunami ed i suoi effetti.

Verso un sistema di Pre-allarme contro lo Tsunami: “non v’è tempo da perdere” ha affermato il Direttore Generale dell’UNESCO
15-04-2005 16:25 - (Comunicato stampa N°2005-44)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha fatto pressione sugli Stati Membri dell’area dell’Oceano Indiano e sugli stati donatori al fine che tutti insieme si impegnassero con efficacia per la costituzione e la messa a punto di un sistema di pre-allarme contro lo Tsunami nella regione.

La sezione “spazio” dell’Accademia delle Scienze Cinese entra a far parte del progetto per la salvaguardia del patrimonio mondiale dell’UNESCO
14-04-2005 15:25 (comunicato stampa n°2005-43)
La Cina ha sottoscritto un accordo per affiancare l’UNESCO nell’iniziativa sull’Uso della Tecnologia Spaziale a Supporto del Convegno del Patrimonio Mondiale. L’atto della firma – effettuata da Guo Huadong, segretario generale dell’Accademia delle Scienze Cinese e direttore del connesso Laboratorio Archeologico per il Rilevamento a Distanza , e Marcio Barbosa, Direttore Generale dell’UNESCO – si è svolto nella sede dell’Organizzazione il 13 Aprile.


Il Direttore Generale condanna l’assassinio di Raul Gibb Guerrero, direttore di un quotidiano messicano
13-04-2005 9:50 (comunicato stampa n°2005-42)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, oggi ha condannato l’omicidio di Raul Gibb Guerrero, direttore del quotidiano regionale La Opinion, pubblicato a Veracruz, nel nord dello stato messicano.

Il Presidente della Repubblica Islamica della Mauritania in visita all’UNESCO
11-04-2005 17:00 (comunicato stampa n°2005-42)
Il Presidente Maaouya Ould Sid’Ahmed Taya della Repubblica Islamica della Mauritania ha aperto oggi una conferenza e una mostra presso la sede dell’UNESCO dedicata al patrimonio culturale della Mauritania a alle sue antiche città di Ouadane, Chinguetti, Tichitt e Oualata. Durante la sua visita, il presidente ha tenuto una conversazione col Direttore Generale Koichiro Matsuura.

Il giornalista cinese Cheng Yizhong ha vinto il premio UNESCO/Guillermo Cano “Libertà di Stampa nel Mondo” per il 2005
07-04-2005 16:35 (comunicato stampa n°2005-39)
Il giornalista cinese Cheng Yizhong è stato eletto vincitore del premio UNESCO/Guillermo Cano “Libertà di Stampa nel Mondo” per il 2005 dal Direttore Generale Koichiro Matsuura, su indicazione di una giuria indipendente composta da professionisti del settore provenienti da tutto il mondo.

Presso l’UNESCO, i Presidenti di Iran e Algeria esortano alla continuazione del dialogo tra culture
05-04-2005 16:00 (comunicato stampa n°2005-38)
Seyed Mohammad Khatami, Presidente della Repubblica Islamica dell’Iran, e Abdelaziz Bouteflika, Presidente dell’Algeria, oggi hanno perorato la causa del dialogo aperto tra civiltà, come una condizione necessaria per promuovere le relazioni internazionali e lo sviluppo.

Il Direttore Generale dell’UNESCO ha reso omaggio al Papa Giovanni Paolo II, considerato un modello per il dialogo tra religioni e culture.
03-04-2005 10:50 (comunicato stampa n°2005-37)
Il Direttore Generale Koichiro Matsuura oggi ha espresso la propria profonda tristezza per la morte di Papa Giovanni Paolo II, descritto come “una guida spirituale che ha posto la propria straordinaria energia, carisma ed eloquenza, al servizio della pace e del dialogo tra religioni”.

L’UNESCO si appella alle nazioni dell’Oceano Indiano e ai donatori per mantenere lo slancio rivolto alla costruzione di un sistema di preallarme contro lo tsunami
30-03-2005 10:05 (comunicato stampa n°2005-36)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha detto oggi che il maremoto che ha scosso Sumatra e l’Indonesia il 28 marzo ha rafforzato la necessità di un completo e durevole sistema di preallarme, il quale fornisca in tempo reale le informazioni necessarie alle autorità nazionali per avvisare e proteggere le proprie popolazioni.

Gli esperti avvertono che i cambiamenti dell’ecosistema minacciano lo sviluppo
30-03-2005 10:00 (comunicato stampa n°2005-35)
Un fondamentale studio diffuso oggi nel mondo, mostra che approssimativamente il 60% delle funzioni dell’ecosistema, le quali permettono la vita sulla terra, sono state danneggiate o usate in maniera insostenibile. Il Rapporto Riassuntivo della Valutazione dell’Ecosistema nell’ultimo Millennio, redatto da 1300 scienziati in 95 paesi, avverte che le conseguenze nocive di tale degrado potrebbero peggiorare significativamente nei prossimi 50 anni.

La principessa Tailandese Maha Chakri Sirindhorn è stata eletta Ambasciatrice UNESCO
21-03-2005 16:20 (comunicato stampa n°2005-34)
In una cerimonia che si terrà a Bangkok il 24 Marzo, Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, nominerà la Principessa Maha Chakri Sirindhorn di Tailandia “Ambasciatrice di Buona Volontà” per il rafforzamento dei poteri dei minorenni e la preservazione del loro intoccabile bagaglio culturale.

L’obelisco di Aksum ritorna all’Etiopia: l’UNESCO scelto per occuparsi del reinserimento nel sito del Patrimonio Mondiale
17-03-2005 16:50 (comunicato stampa n°2005-33)
Su richiesta dei governi di Etiopia e Italia, L’UNESCO invierà un team di valutazione a Aksum, nel nord dell’Etiopia, per preparare il ritorno del suo famoso obelisco. L’obelisco era a Roma dal 1937.

Il Brunei-Darussalam diventa il 191° Stato Membro dell’UNESCO
17-03-2005 12:00 (comunicato stampa n°2005-32)
In nome del Governo del Brunei-Darussalam, l’Alto Commissario del Brunei-Darussalam nel Regno Unito, Pengiran Haji Yunus Pengiran Haji Mahmud, ha sottoscritto oggi la Costituzione dell’UNESCO, completando l’accesso del proprio paese ad una piena appartenenza all’UNESCO. L’Organizzazione ora si compone di 191 Stati Membri.

Il Direttore Generale condanna gli omicidi dei giornalisti filippini Romeo Sanchez e Arnulfo Villanueva
17-03-2005 11:15 (comunicato stampa n°2005-31)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, oggi ha condannato gli assassinii dei due giornalisti nelle Filippine, Romeo Sanchez e Arnulfo Villanueva, e ha affermato che era indispensabile che i responsabili fossero individuati con certezza e puniti se si desiderava che la libertà di espressione fosse tutelata nel paese.

Scelti i finalisti per il “Premio Progettazione Mondialogo”
16-03-2005 16:15 (comunicato stampa n°2005-30)
Una giuria internazionale ha nominato i finalisti per il “Premio Progettazione Mondialogo”, il primo concorso interculturale mondiale rivolto alla formulazione di idee per il miglioramento tecnico sostenibile nello sviluppo dei paesi. Quaranta idee-progetto provenienti da università internazionali, selezionate tra 111 proposte, sono state incluse in una lista che premia le posizioni da uno a venti con ricompense per un totale di 300.000 €. Il vincitore sarà nominato alla fine di Maggio durante una cerimonia internazionale a Berlino.

Un programma UNESCO assegna fondi per 51 nuovi progetti riguardanti la comunicazione per lo sviluppo dei paesi
09-03-2005 17:20 (comunicato stampa n°2005-29)
In una riunione tenutasi dal 7 al 9 Marzo presso la sede centrale, e presieduta da Torben Krogh (Danimarca), l’Agenzia del Programma Internazionale per lo Sviluppo delle Comunicazioni (IPDC) dell’UNESCO ha assegnato 1.050.000 $ a 51 progetti mediatici per lo sviluppo dei paesi in fase di transizione.


Il Direttore Generale condanna l’omicidio del direttore di riviste Elmar Huseinov in Azerbaijan
07-03-2005 13:40 (comunicato stampa n°2005-29)
Il Direttore Generale Koichiro Matsuura oggi ha condannato l’omicidio avvenuto a Baku (Azerbaijan) di Elmar Huseinov, fondatore e direttore della rivista Monitor.

Il Direttore Generale condanna l’omicidio del giornalista televisivo iracheno Raeda Mohammed Wageh Wazzan
03-03-2005 14:00 (comunicato stampa n°2005-25)
Koichiro Matsuura, il Direttore Generale dell’UNESCO, oggi ha condannato l’omicidio in Iraq di Raeda Mohammed Wageh Wazzan, un giornalista della stazione televisiva pubblica Iraqiya, esprimendo indignazione per un crimine commesso ai danni di una persona innocente e per un attacco inaccettabile al fondamentale diritto umano alla libertà d’espressione.
.

La scienza e le donne
03-03-2005 12.00 (comunicato stampa n°2005-24)
Cinque donne degne di nota nel campo della fisica riceveranno il premio L’OREAL / UNESCO 2005 per le donne che si occupano di scienza

Accordo di cooperazione sottoscritto da UNESCO e NASA
01-03-2005 18:00 (comunicato stampa n°2005-23)
Koichiro Matsuura, Direttore Generale dell’UNESCO, e Frederick D. Gregory, Amministratore Delegato dell’Agenzia Nazionale di aeronautica e spazio degli Stati Uniti (NASA), hanno sottoscritto oggi un accordo di cooperazione presso la sede centrale della NASA a Washington D.C.

Il baritono macedone Boris Trajanov eletto artista UNESCO per la pace
22-02-2005 11:15 am (comunicato stampa n°2005-22)
Il 24 Febbraio, durante una cerimonia presso la sede centrale dell’Organizzazione (Stanza I, 6.30 pm), Koichiro Matsuura, Direttore Generale dell’UNESCO, eleggerà il cantante d’opera Boris Trajanov come Artista UNESCO per la Pace. In seguito Mr. Trajanov concederà un’esibizione, seguita da una performance di danza folk del gruppo Tanec.

Il Direttore Generale dell’UNESCO condanna l’omicidio del giornalista del Bangladesh Sheikh Belaluddin Ahmed
17-02-2005 10:00 (comunicato stampa n°2005-21)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha condannato l’omicidio del giornalista del Bangladesh Sheikh Belaluddin Ahmed, corrispondente del Dily Sangram, morto l’11 Febbraio, sei giorni dopo essere stato l’obiettivo di un attentato dinamitardo di fronte al Khulna Press Club, nel sud del Bangladesh.


Il Direttore Generale dell’UNESCO preoccupato per gli attacchi alla libertà di espressione in Nepal
16-02-2005 12:00 (comunicato stampa n°2005-21)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha espresso oggi una profonda preoccupazione per gli attacchi contro la democrazia e la libertà di espressione che sono occorsi dalla dichiarazione dello stato d’emergenza in Nepal.

Undici Stati hanno ratificato la Convenzione del Patrimonio Culturale Immateriale
16-02-2005 11:20 (comunicato stampa n°2005-21)
Undici Stati (Algeria, Mauritius, Giappone, Gabon, Panama, Cina, Repubblica Centro Africana, Lettonia, Lituania, Belarus e Repubblica Coreana) hanno appena ratificato la Convenzione sulla Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, adottato dalla Conferenza Generale dell’UNESCO nel 2003.


Si è conclusa la tredicesima sessione della Commissione Intergovernativa per la Promozione del Ritorno della Proprietà Culturale ai propri Paesi d’Origine o per la loro Restituzione in Caso di Illecita Appropriazione
11-02-2005 17:50 (comunicato stampa n°2005-18)
La Commissione Intergovernativa per la Promozione del Ritorno della Proprietà Culturale ai propri Paesi d’Origine o per la loro Restituzione in Caso di Illecita Appropriazione, ha espresso la sua preoccupazione riguardo il continuo saccheggio di oggetti dal valore culturale in Iraq ed esorta l’UNESCO e i suoi partner, ICOM, INTERPOL, e i carabinieri italiani, a proseguire negli sforzi per contrastare il traffico illecito del patrimonio culturale dell’Iraq.

Il Direttore Generale dell’UNESCO preoccupato per il crescente stato di pericolo dei giornalisti
11-02-2005 14:05 (comunicato stampa n°2005-17)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha affermato oggi d’essere sempre più preoccupato per il crescente stato di pericolo nel quale i giornalisti esercitano la propria professione.

Il Direttore Generale dell’UNESCO lancia un appello per il rilascio della giornalista italiana Giuliana Sgrena
09-02-2005 23:50 (comunicato stampa n°2005-16)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha lanciato un appello per il rilascio della giornalista italiana Giuliana Sgrena, che è stata rapita il 4 Febbraio a Baghdad, dove stava lavorando per il quotidiano Il manifesto.

Un accordo tra Lituania e Federazione Russa mantiene la fascia di Curonian fuori dalla lista dei Patrimoni Mondiali in Pericolo
01-02-2005 14:50 (comunicato stampa n°2005-15)
La fascia di Curonian, una penisola allungata di dune di sabbia a cavallo del confine tra Lituania e Federazione Russa, non sarà iscritta nella lista dei patrimoni mondiali in pericolo. La decisione consegue ad un accordo tra i due paesi per intraprendere una valutazione dell’impatto ambientale della ricerca e della produzione d’olio nel Mar Baltico, 22 chilometri dal sito in questione.

La banda Brenz eletta Artista UNESCO per la Pace
31-01-2005 16:55 (comunicato stampa n°2005-14)
Il 3 Febbraio, durante una cerimonia che si terrà presso la sede dell’UNESCO (Ristorante, settimo piano) alle ore 6, la banda Brenz, un gruppo di musicisti portatori di handicap, sarà eletta Artista UNESCO per la Pace per il 2005-2006 dal Direttore Generale Koichiro Matsuura.

Il Direttore Generale lancia un appello per la liberazione della giornalista francese Florence Aubenas e dell’interprete iracheno Hussein Hanoun al-Saadi
31-01-2005 15:30 (comunicato stampa n°2005-13)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha fatto una richiesta urgente per il rilascio della reporter francese Florence Aubenas e dell’interprete iracheno Hussein Hanoun al-Saadi, che sono scomparsi in Iraq il 5 Febbraio. Inoltre si è lamentato della mancanza di sicurezza per i professionisti dell’informazione.

Il Direttore Generale dell’UNESCO annuncia un sistema provvisorio di Pre-allarme contro lo Tsunami nell’area dell’Oceano Indiano
29-01-2005 10:00 pm (comunicato stampa n°2005-12)
L’UNESCO e la sua Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC) stanno lavorando allo sviluppo di un sistema provvisorio di preallarme contro lo tsunami nell’Oceano Indiano, il quale monitorerà la regione in attesa che un sistema permanente in grado di volare sia posizionato sul territorio.

Il Direttore Generale dell’UNESCO condanna l’omicidio del giornalista radio di Haiti, Abdias Jean
28-01-2005 14:00 (comunicato stampa n°2005-11)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha condannato l’omicidio del reporter radiofonico Abdias Jean, presumibilmente ucciso dalla polizia nel “Village de Dieu”, un isolato della capitale Port-au-Prince, il 14 Gennaio.



Primo incontro di esperti sul patrimonio culturale della Città Vecchia di Gerusalemme
26-01-2005 14:25 (comunicato stampa n°2005-10)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha aperto oggi il primo incontro di una Commissione di Esperti del Patrimonio Culturale della Città Vecchia di Gerusalemme, un sito iscritto nella Lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO nel 1981, a causa del suo incredibile valore culturale.


Aperta presso l’UNESCO la Conferenza Internazionale sulla Biodiversità: Scienza e Governo
24-01-2005 16:00 (comunicato stampa n°2005-09)
“La nostra generazione è senza dubbio l’ultima a possedere la forza di opporsi alla distruzione della vita attorno a noi”, ha dichiarato oggi il Presidente francese Jacques Chirac all’apertura della Conferenza Internazionale sulla Biodiversità: Scienza e Governo, tenutasi presso la sede dell’UNESCO dal 24 al 28 Gennaio. Tra i partecipanti sono da includere Marc Ravalomanana, Presidente del Madagascar; Abdullah Badawi, Primo Ministro della Malesia; Carlos Gomes Junior, Primo Ministro della Guinea-Bisseau; Wangari Maathai, vincitore del premio Nobel per la pace e Vice-Ministro dell’ambiente e delle risorse naturali del Kenya; e Koichiro Matsuura, Direttore Generale dell’UNESCO.

L’Iniziativa Internazionale contro le inondazioni è stata promossa dalla Conferenza Mondiale per la Riduzione dei Disastri Ambientali
19-01-2005 16:15 (comunicato stampa n°2005-08)
Una nuova iniziativa tra agenzie, mirante alla minimizzazione delle perdite di vite umane e alla riduzione dei danni causati dalle inondazioni, è stata lanciata oggi dal Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura. La sede per il nuovo progetto sarà localizzata presso un Centro per il Pericolo dell’Acqua e la Gestione del Rischio (CHARM), ospitato presso l’Istituto di Ricerca per Lavori Pubblici a Tsukuba, in Giappone.

Conferenza Internazionale sulla Biodiversità: Scienza e Governo
14-01-2005 16:50 (comunicato stampa n°2005-07)
Più di mille tra ricercatori, leader politici e rappresentanti di settori privati si incontreranno, dal 24 al 28 Gennaio, presso la sede dell’UNESCO per la Conferenza Internazionale sulla Biodiversità: Scienza e Governo, che tenterà di aiutare a contrastare il preoccupante livello di estinzione di specie viventi e la distruzione dei loro ecosistemi.

Il Direttore Generale condanna l’assassinio del giornalista radiofonico colombiano Julio Palacios
13-01-2005 15:30 (comunicato stampa n°2005-06)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, oggi ha condannato l’assassinio del giornalista radiofonico colombiano Julio Palacios, che è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco mentre si dirigeva alla stazione radio Lemas, dove ospitava un nuovo programma, a Cucuta, nel nord-est della Colombia.

L’UNESCO pianifica un sistema globale di preallarme contro lo tsunami per la metà del 2007
13-01-2005 9:30 (comunicato stampa n°2005-05)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha affermato che l’UNESCO sta lavorando per la predisposizione di un sistema globale di preallarme contro lo tsunami che potrebbe essere operativo a partire dal Giugno 2007. Giovedì, parlando ad una conferenza stampa presso il Meeting Internazionale delle Mauritius sulle Piccole Isole-Stato in via di sviluppo, Mr. Matsuura ha affermato che diverse missioni di valutazione sono già state intraprese per coinvolgere i diversi paesi: un primo passo verso la creazione della prima parte regionale del sistema globale, nell’Oceano Indiano, previsto per il Giugno del 2007.

L’UNESCO annuncia una strategia globale per la predisposizione di un sistema di pre-allarme contro lo tsunami
10-01-2005 18:40 (comunicato stampa n°2005-04)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, annuncerà una strategia globale per la predisposizione di un sistema di preallarme contro lo tsunami, incluso quello per l’Oceano Indiano, durante il Meeting Internazionale delle Nazioni Unite sulle Piccole Isole-Stato in via di sviluppo, il quale si è aperto oggi.


Otto vincitori del premio Nobel danno il via all’Anno della Fisica all’UNESCO
07-01-2005 15:30 (comunicato stampa n°2005-03)
Oltre 1000 partecipanti, inclusi otto vincitori del premio Nobel, personalità del mondo della scienza, e quasi 500 studenti provenienti da 70 paesi prenderanno parte alla conferenza della Fisica per il Domani presso l’UNESCO dal 13 al 15 Gennaio. L’evento segnerà il lancio ufficiale dell’Anno Internazionale della Fisica, proclamato dalle Nazioni Unite. Nel corso di tutto il 2005, eventi saranno organizzati per il mondo con l’intento di discutere della fisica e delle sue implicazioni.

L’UNESCO è pronto ad estendere il sistema di monitoraggio tsunami all’Oceano Indiano
04-01-2005 8:00 (comunicato stampa n°2005-02)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha accolto le richieste di diversi paesi per il sostegno alla creazione di un sistema di monitoraggio tsunami per l’Oceano Indiano, simile a quello predisposto dall’UNESCO per proteggere i paesi del Pacifico.

La contessa Setsuko Klossowska de Rola eletta Artista UNESCO per la Pace
03-01-2005 17:00 (comunicato stampa n°2005-02)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, nominerà la pittrice di fama internazionale, contessa Setsuko Klossowska de Rola, Artista UNESCO per la Pace, in una cerimonia presso la sede dell’Organizzazione il7 Gennaio (12.30).

L’UNESCO offre assistenza ai paesi del sud Asia per lo tsunami
28-12-2004 24:00 (comunicato stampa n°2004-129)
Il Direttore Generale dell’UNESCO, Koichiro Matsuura, ha offerto il supporto dell’UNESCO ai paesi devastati dal maremoto che ha colpito la costa di Sumatra e dal conseguente tsunami, ed esprime la propria tristezza per la tragica perdita di vite nella regione.

L’OPEC e l’UNESCO creano un progetto riguardante l’AIDS per 12 paesi in Asia e nel mondo arabo
28-12-2004 21:00 (comunicato stampa n°2004-128)
Parigi, 24 Dicembre - L’UNESCO e l’OPEC hanno raggiunto un accordo per la creazione di un progetto biennale per la Riduzione dell’Impatto della Crisi HIV/AIDS nella e attraverso l’Educazione. Esso mira a facilitare il contenimento del livello di nuove infezioni da HIV tra i giovani, dentro e fuori dalle scuole, in 12 paesi: tre stati Arabi, tre nell’Asia centrale e sei nel sud-est asiatico. Il fondo OPEC si impegna a stanziare 2.250.000 $ per il Progetto, che si baserà su informazione e educazione, assistenza agli insegnanti, programmi di insegnamento e miglioramento del percorso studi.

Ultimata con successo il progetto di cooperazione tra UNESCO e Giappone per la preservazione di Bamiyan (Afganistan)
23-12-2004 16:30 (comunicato stampa n°2004-127)
Esperti nel campo della conservazione del patrimonio culturale, in rappresentanza del governo Afgano e Giapponese, così come dell’UNESCO, si sono incontrati a Tokyo dal 18 al 20 Dicembre per riesaminare il buon esito del completamento del “Progetto biennale di UNESCO e Giappone per la Salvaguardia del Sito di Bamiyan”, dove le statue giganti di Buddha furono distrutte nel Marzo del 2001. Interventi di emergenza diretti alla consolidazione della struttura sono stati resi possibili grazie al progetto, considerata l’epoca a cui risale la struttura.


Primo anniversario del terremoto del patrimonio mondiale della città di Bam (Iran)
23-12-2004 16:00 (comunicato stampa n°2004-126)
L’iscrizione di Bam e del suo Paesaggio Culturale, ovvero il segno di confine dell’antica via della Seta, nella Lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali e nella Lista dei Patrimoni Mondiali in Pericolo, sarà celebrata in una cerimonia il27 Dicembre, contrassegnando il primo anniversario del terremoto che ha distrutto gran parte del sito ed ucciso più di 26.000 persone.


Rinnovo dell’accordo fondo affidato in trust in favore dell’educazione tecnica e professionale
22-16-2004 18:00 (comunicato stampa n°2004-125)
Il governo Tedesco, rappresentato da Peter Platter, Chargè d’affaires della Delegazione Permanente Tedesca presso l’UNESCO, e l’UNESCO stesso, rappresentato da Birgitte Møller, Direttore della Divisione per la Cooperazione attraverso Risorse di Finanziamento esterne al Bilancio, hanno sottoscritto oggi il sesto accordo fondo affidato in trust in favore dell’educazione e dell’istruzione tecnica e professionale.